Titoli di coda, film e incontri sul vivere

Mercoledì 6 e 13 e martedì 19 marzo 2019 presso il MIC - Museo Interattivo del Cinema Milano tre incontri nati dalla collaborazione tra Vidas e Cineteca Italiana

0
Foto film Don't worry

Prima di ogni proiezione sarà offerto a tutti gli spettatori un Happy Hour 

Nella percezione comune i titoli di coda sono quella parte di film spesso trascurata se non, come capita in televisione, del tutto rimossa, ma in realtà sono la parte più preziosa del film capace di raccontarci la sua genesi, la sua storia e tutto ciò che ha concorso a dare a quel film una propria identità. Anche le nostre vite hanno una parte terminale che spesso è poco considerata, come se non avesse più senso occuparsene, vissuta in solitudine, nel dolore, nell’umiliazione per la perdita progressiva di capacità elementari. Da più di trent’anni Vidas è impegnata a far sì che anche questa fase della vita di pazienti inguaribili sia vissuta nel modo migliore e più dignitoso possibile. È questo il tema della rassegna che si apre con Don’t worry (mercoledì 6 marzo ore 20,30) di Gus Vant Sant, storia di un John uomo pieno di vita, ma con un grave problema di alcolismo, finito su di una sedia rotelle in seguito ad un incidente. La situazione migliorerà quando scoprirà di essere un eccellente fumettista.
Del 2016 è Hotel salvation (mercoledì 13 ore 20,30) di Shubhashish Bhutiani, la vicenda di un uomo di 77 anni che si reca con il figlio nella città santa di Varanasi, luogo dove intende morire e del 2013 è Miele (martedì 20,30) di Valeria Golino liberamente tratto dal romanzo A nome tuo, storia di una donna, Irene, alias Miele, che in cambio di denaro è chiamata da chi è a un passo dalla morte per praticare il suicidio assistito. Il commento tecnico prima di ogni proiezione è affidato a Marina Visentin, giornalista e critico cinematografico, mentre il dialogo sarà condotto dagli operatori Vidas, Sonia Ambroset e Alberto Grossi.

 

 

 

Alcuni contenuti o funzionalità non sono disponibili senza il tuo consenso all’utilizzo dei cookie!

Per poter visualizzare questo contenuto fornito da Facebook Like social plugin abilita i cookie: Clicca qui per aprire le tue preferenze sui cookie.

Pierfranco Bianchetti
Pierfranco Bianchetti , giornalista pubblicista e socio del Sindacato Nazionale Critici Cinematografici Italiani è laureato in Sociologia a Trento. Ex funzionario comunale, responsabile dell’Ufficio Cinema del Comune di Milano, ha diretto n l’attività del Cinema De Amicis fino alla chiusura nel 2001. Ha collaborato a Panoramica – I Film di Venezia a Milano, Locarno a Milano, Il Festival del Cinema Africano; Sguardi altrove; ha scritto sulle pagine lombarde de l’Unità e de Il Giorno, Spettacoli a Milano, Artecultura, Top Video; Film Tv; Diario e diversi altri periodici. Attualmente scrive per Cinecritica, collabora a Riquadro.com e cura il sito lombardo del SNCCI. Ha realizzato rassegne e cicli sul tema “Cinema e Storia” presso il “Civico Museo di Storia Contemporanea” di Milano e la Biblioteca Civica di Via Oglio.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci qui il tuo nome