E se “Willy, il principe di Bel-Air” fosse un film drammatico? Ecco il trailer

0

Tutti noi, per lo meno chi è cresciuto negli anni ’90, ha visto nella propria vita almeno un episodio di “Willy, il principe di Bel-Air”, sit-com che ha lanciato sul piccolo schermo Will Smith.

Ma cosa verrebbe fuori se togliessimo le risate finte, le gag e lo girassimo come se fosse un film indipendente, magari con l’intenzione di lanciarlo a un festival? E’ quel che ha fatto Morgan Cooper con il trailer di Bel-Air, che sta spopolando in questi giorni sul web. La storia è la medesima, ma viene raccontata con un taglio decisamente drammatico: Will, un ragazzo cresciuto nella povera West Philadelphia,  si trasferisce dallo zio a nella lussureggiante Bel-Air dopo una rissa sui campi da basket. All’inizio fa fatica ad adattarsi, ma poi riuscirà a trovare il suo posto in quel mondo così diverso dal suo.

Una piccola chicca nel finale per i fan di vecchia data: non poteva mancare la Carlton Dance

Alcuni contenuti o funzionalità non sono disponibili senza il tuo consenso all’utilizzo dei cookie!

Per poter visualizzare questo contenuto fornito da Google Youtube abilita i cookie: Clicca qui per aprire le tue preferenze sui cookie.

Alcuni contenuti o funzionalità non sono disponibili senza il tuo consenso all’utilizzo dei cookie!

Per poter visualizzare questo contenuto fornito da Facebook Like social plugin abilita i cookie: Clicca qui per aprire le tue preferenze sui cookie.

Mattia Luconi
Di origini torinesi, ma trapiantato ormai da diversi anni in quella magnifica terra che ha dato i natali ai più grandi musicisti italiani, l'Emilia. Idealista e sognatore per natura, con una spiccata sindrome di Peter Pan e con un grande amore che spazia dal Brit rock passando per quello a stelle e strisce, fino ai grandi interpreti italiani. Il tutto condito da una passione pura, vera e intensa per la musica dal vivo.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci qui il tuo nome