Ermal Meta: prove generali per la conquista del Forum

0
Ermal Meta

Come se fosse una serata tra amici, quasi un concerto privato. Un club piccolo piccolo, di quelli di provincia, che però urla come uno stadio. Ermal Meta sceglie Trezzo sull’Adda (MI) come quartier generale per le prov, in vista del concerto del 20 aprile al Forum di Assago. Proprio lì, al Live Music Club, decide di portare in scena anche una data zero, regalando al pubblico un’anteprima di quello che succederà tra due settimane.

Ermal scalda i motori e lo fa a colpi di musica e parole, nessun effetto visual, solo alcune luci sul palco a cornice del live. Due ore di concerto piene di energia, cantante in duetto costante con il pubblico, composto per l’occasione praticamente solo dai fan più devoti. La sensazione che si percepisce osservando la platea è che al concerto stia partecipando una persona unica, formate da tutti i balzi,  le braccia, le voci delle singole persone che cantano all’unisono. Ci vuole poco a capire che sarà così per tutta la serata, basta appena la prima manciata di canzoni: Piccola Anima, Lettera a Mio PadreIo mi Innamoro Ancora, Vietato Morire.

Meta propone tutti i suoi brani più famosi, ripescando dagli album fin qui pubblicati e coinvolgendo il pubblico dalla prima all’ultima nota. Dopo il tour teatrale con gli Gnu Quartet torna sul palco con una band composta da sei elementi ma non rinuncia comunque al quartetto acustico (che sarà presente anche il 20 aprile al Forum di Assago), chiamandolo a sorpresa sul palco nel corso del concerto.

Ermal canta accompagnato da flauto ed archi e le canzoni d’improvviso si trasformano, le parole restano nude e le strofe diventano vivide. Lame che penetrano nell’anima di chi ascolta, stimolando pensieri, riflessioni, malinconie o felicità.
Ermal Meta e gli Gnu quartet propongono al pubblico Voce del Verbo, Quello che Ci Resta, Voodoo Love e Amara Terra Mia, la cover di Domenica Modugno presentata da Ermal al grande pubblico in occasione di Sanremo 2017. Roberto Izzo si scatena in assoli di violino ed Ermal li sostiene, partecipando inginocchiato, con la sua chitarra.

Gli elementi sul palco diventano 11, torna la band ma gli Gnu Quartet non si congedano. Sul palco arrivano i tamburi e tutti insieme propongono la versione prog rock di Molto Bene, Molto Male.

«Vi risparmio la storia dei 130 bpm, tanto la sapete già. Vado dritto». Così arriva anche Straordinario, canzone scritta da lui ma portata al successo da Chiara Galiazzo. Spesso Ermal la propone ai live, riarrangiata in una versione personale a circa 130 bpm, la frequenza perfetta per far saltare il pubblico senza interruzioni per oltre 3 minuti.
Sul finale c’è spazio anche per Ercole, il nuovo singolo tratto dall’album Non Abbiamo Armi. Il concerto.

Ermal Meta è pronto a salutare i fan il giorno del suo compleanno, accogliendoli tutti a Forum di Assago, per poi prendersi una pausa e dedicarsi alla scrittura del prossimo album. Gli ultimi biglietti per la data finale li trovate su Ticketone.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci qui il tuo nome