Buon compleanno, Fabrizio Moro!

0
Fabrizio Moro

Fabrizio Moro spegne oggi 44 candeline. Il cantautore romano, da sempre molto legato alla sua città, ha all’attivo ben dodici dischi (tredici tra un paio di giorni) molti dei quali, sconosciuti al grande pubblico. Abbiamo selezionato 44 delle sue meravigliose canzoni, una per ogni candelina che oggi spegnerà, per raccontarvi di più su chi Fabrizio Moro è stato e chi è diventato col passare del tempo.

Il 2018 è stato un anno ricco di soddisfazioni per lui, iniziato con la vittoria a Sanremo e proseguito con una tournée in tutta Italia partita dallo Stadio Olimpico di Roma il 16 giugno. Ma questo è stato solo la ciliegina sulla torta di una carriera incredibile iniziata quasi vent’anni fa, sempre sul palco dell’Ariston.

In questa playlist abbiamo inserito i grandi successi della sua discografia, come Pensa e Non mi avete fatto niente che lo hanno consacrato nel mondo della musica. Le canzoni dedicate ai suoi due bambini, Portami via e Babbo Natale esiste. I brani che ha regalato ad altri, come Un’altra vita. Ma anche e soprattutto quelli più sconosciuti, quelli pubblicati prima del 2007, quelli passati poco nelle radio, quelli che raccontano l’impegno sociale che lo ha sempre contraddistinto. Ci piace l’idea che nel giorno del suo compleanno, chi lo ha scoperto solo da poco, magari grazie alla visibilità acquisita negli ultimi due anni, possa conoscere più a fondo quest’uomo, che certamente è una delle penne più sopraffine del panorama musicale italiano. In questa playlist c’è Fabrizio Moro, perché pensiamo che non ci sia modo migliore per raccontare chi è se non usare le sue stesse parole.

Quindi, buon compleanno Fabrizio, e buon ascolto a voi!

1. Per tutta un’altra destinazione (“Fabrizio Moro”, 2000)
2. Romantica (se ti va) (“Fabrizio Moro”, 2000)
3. Un giorno senza fine (“Fabrizio Moro”, 2000)
4. Gli amplessi di Marta (“Fabrizio Moro”, 2000)
5. Eppure pretendevi di essere chiamata amore (“Ognuno ha quel che si merita”, 2005)
6. Ognuno ha quel che si merita (“Ognuno ha quel che si merita”, 2005)
7. Banale spiegazione (“Ognuno ha quel che si merita”, 2005)
8. Pensa (“Pensa”, 2007)
9. La complicità (“Pensa”, 2007)
10. Fammi sentire la voce (“Pensa”, 2007)
11. Ti amo anche se sei di Milano (“Pensa”, 2007)
12. Parole, rumori e giorni (“Pensa”, 2007)
13. Non è la stessa cosa (“Pensa”, 2007)
14. Eppure mi hai cambiato la vita (“Domani”, 2008)
15. Gastrite (“Domani”, 2008)
16. Non importa (“Domani”, 2008)
17. Domani (“Domani”, 2008)
18. Devi salvarti (“Domani”, 2008)
19. È solo amore (“Domani”, 2008)
20. Libero (“Domani”, 2008)
21. Barabba (“Barabba”, 2009)
22. Melodia di giugno (“Barabba”, 2009)
23. Non è una canzone (“Ancora Barabba”, 2010)
24. Il senso di ogni cosa (“Ancora Barabba”, 2010)
25. Fermi con le mani (“Atlantico Live”, 2011)
26. L’eternità (“L’inizio”, 2013)
27. Sono come sono (“L’inizio”, 2013)
28. Babbo Natale esiste (“L’inizio”, 2013)
29. Io so tutto (“L’inizio”, 2013)
30. L’Italia è di tutti (“L’inizio”, 2013)
31. L’inizio (“L’inizio”, 2013)
32. Alessandra sarà sempre più bella (“Via delle girandole, 10”, 2015)
33. I remember you (“Via delle girandole, 10”, 2015)
34. Acqua (“Via delle girandole, 10”, 2015)
35. La partita (“Via delle girandole, 10”, 2015)
36. Portami via (“Pace”, 2017)
37. Intanto (“Pace”, 2017)
38. Pace (“Pace”, 2017)
39. Giocattoli (“Pace”, 2017)
40. Sono anni che ti aspetto (“Pace”, 2017)
41. Non mi avete fatto niente (“Parole, rumori e anni”, 2018)
42. Sono solo parole (“Parole, rumori e anni”, 2018)
43. Un’altra vita (“Parole, rumori e anni”, 2018)
44. Ho bisogno di credere (“Figli di nessuno, 2019)

Alcuni contenuti o funzionalità non sono disponibili senza il tuo consenso all’utilizzo dei cookie!

Per poter visualizzare questo contenuto fornito da Facebook Like social plugin abilita i cookie: Clicca qui per aprire le tue preferenze sui cookie.

Cristina Scarasciullo
21 anni e una grande passione per la musica, in particolare per quella italiana. Scrivere è sempre stata una necessità fin da piccolissima, così dopo la maturità scientifica ha scelto di proseguire gli studi nell'ambito della comunicazione, per coltivare il sogno di diventare giornalista. Oltre alla musica ama lo sport, il cinema e i viaggi.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci qui il tuo nome