The Cranberries:” Il nostro omaggio a Dolores”

0

Il 15 gennaio 2018 ci lasciava una delle voci più belle, particolari e rappresentative della musica internazionale. Dolores O’Riordan é stata ritrovata senza vita in una camera d’albergo di Londra, ma la sua straordinaria voce aveva avuto il tempo di comporre e registrare le tracce di In the end, l’ultimo disco dei Cranberries che uscirà il prossimo 26 aprile. Un disco pieno degli ultimi 3 anni di vita di Dolores, che aveva affrontato un divorzio e altre difficoltà che però, racconta la band “Si era lasciata alle spalle anche grazie alla musica”. Lavorare per un anno a questo album ha aiutato molto la band ad affrontare un dolore che va molto oltre il vuoto professionale che Dolores ha lasciato: “Abbiamo iniziato nel 2017 a lavorare a questo album. Dalla morte di Dolores abbiamo passato in rassegna il materiale, che alla sua famiglia é piaciuto e si é detta molto felice. Questo lavoro ci ha dato lo slancio necessario per andare avanti. Non ci rendevamo molto conto, ha rappresentato una terapia. Provavamo emozioni forti.”  La madre di Dolores, Eileen,  temeva potesse essere un album cupo, malinconico , ma ha espresso anche lei la sua gioia per questo progetto “Non riesco a pensare ad un modo più appropriato per commemorare il primo anniversario della morte di Dolores e celebrare la sua vita, di quello di annunciare al mondo l’uscita del suo ultimo album con la band”. 

Con Stephen Street ancora una volta in veste di produttore, il disco contiene undici tracce e chiude, com’era prevedibile, una  carriera trentennale unica e costellata di successi che hanno cambiato la vita della band irlandese, durante la quale affermano con orgoglio che: “Siamo sempre stati fedeli alla nostra identità “

“In The End” può essere definito come una celebrazione e una potente testimonianza della vita e del lavoro creativo di Dolores e dei suoi fratelli in musica Noel, Mike e Fergal.

La genesi di “In The End” è iniziata a maggio 2017 mentre la band era in tour. Nell’inverno del 2017 Noel e Dolores avevano scritto e provinato le undici canzoni che sarebbero poi apparse nell’album.

Dolores era così eccitata dalla prospettiva di fare questo disco e di tornare in tour per suonare le canzoni dal vivo“, ricorda Noel.

“Sapevamo che questo doveva essere un grande disco, se non il migliore, uno dei migliori album che potevamo fare.” racconta Noel “La preoccupazione era di rischiare di distruggere l’eredità della band realizzando un album che non fosse all’altezza degli standard. Una volta passati in rassegna tutti i demo su cui Dolores ed io avevamo lavorato, abbiamo deciso che avevamo un album forte, e sapevamo che il farlo uscire sarebbe stata la cosa giusta e il modo migliore per onorare Dolores“.

Con le canzoni a vari stadi di completamento, si sono rivolti a Stephen Street – che aveva prodotto quattro dei loro album precedenti, tra cui “Everybody Else Is Doing It So Why Can’t We?” E “No Need Need To Argue”, che ha trascorso quattro settimane in uno studio londinese per ricostruire i suoni attorno alla voce delle demo originali.

E ‘stato un dolce momento amaro. La gioia di registrare nuove tracce è sempre emozionante e una delle parti migliori dell’essere in una band. Alla fine di ogni giorno, in cui avevamo fatto le nostre parti, c’era un senso di tristezza, perchè sapevamo che Dolores non sarebbe stata li a lavorare sulla pista di quel giorno” ricorda Noel.

L’album è un forte addio dalla band ai loro fan, un tributo alla loro compagna di band e amica e, soprattutto, una raccolta di canzoni potenti che possono prendere il loro giusto posto nella discografia dei Cranberries. “Ricorda molto i nostri primi 2 album” racconta la band “e crediamo chr Dolores sarebbe entusiasta del lavoro che abbiamo fatto”. La copertina del disco é suggestiva, ma la band precisa che “No, non siamo noi da bambini. Sarebbe stato triste ritrarre solo noi tre o solo Dolores, e la scelta dei bambini ci é sembrata giusta”.

Parlando del singolo e dell’album, la madre di Dolores ha detto: “Mi manca terribilmente, specialmente oggi, come a tutta la famiglia. Detto questo, non posso pensare ad un modo più appropriato per commemorare il primo anniversario della sua scomparsa e celebrare la sua vita di quello di annunciare al mondo l’uscita del suo album finale con la band. Era molto entusiasta di questo nuovo album e non vedeva l’ora che uscisse. Non ho dubbi che ora sia felice e che sarebbe lieta dell’annuncio di oggi. “

In the end, come descritto dalla stessa band, é un disco dolce e amaro allo stesso tempo, con la voce di Dolores che “è decisamente più dolce e morbida con un approccio che ricorda i nostri esordi. Sono testi forti in cui chi ascolta potrà rispecchiarsi.”

Un lavoro che emoziona e il cui sembra profetico, ma non lo é: ” A posteriori ha indicato la fine di un’era”. I fratelli in musica hanno rimpianti e hanno solo il desiderio di “essere ricordati sempre per il cuore che abbiamo messo nel nostro lavoro  .” E a chi chiede come sarà il loro futuro, i Cranberries non hanno dubbi: “La musica continuerà a fare parte della nostra vita”.

 In The End – tracklisting

1. All Over Now

2. Lost

3. Wake Me When It’s Over

4. A Place I Know

5. Catch Me If You Can

6. Got It

7. Illusion

8. Crazy Heart

9. Summer Song

10. The Pressure

11. In The End

Alcuni contenuti o funzionalità non sono disponibili senza il tuo consenso all’utilizzo dei cookie!

Per poter visualizzare questo contenuto fornito da Google Youtube abilita i cookie: Clicca qui per aprire le tue preferenze sui cookie.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci qui il tuo nome