Sabato 13 aprile

0
Alex Baroni

Una carriera ben avviata, la sensazione che il grande successo potesse arrivare da un momento all’altro e poi, improvvisa, la morte. Quella di Alex Baroni, di cui oggi ricorre il 17° anniversario dalla scomparsa, è la storia di una delle più belle voci della canzone italiana della fine del secolo scorso. Ma è anche la storia di un percorso musicale che si è interrotto troppo presto, lasciando l’interrogativo di quello che poteva essere e non è stato. Nato a Milano nel 1966, Baroni ha partecipato due volte al Festival di Sanremo: nel 1997 con Cambiare, fra i giovani, e l’anno dopo con Sei tu o lei (Quello che voglio), fra i big. Del 1998 è anche la sua canzone più famosa, quella Onde diventata un piccolo classico della musica italiana. Fa in tempo ad incidere complessivamente quattro dischi ed a vivere una lunga relazione sentimentale con Giorgia, prima che il destino decida che il suo tempo era finito: il 19 marzo 2002 è vittima di un incidente stradale a Roma, mentre stava percorrendo in moto la circonvallazione Clodia. Dopo tre settimane di coma muore il 13 aprile 2002, a 36 anni ancora da compiere.

Gli altri fatti del giorno:
1742: viene rappresentata per la prima volta a Dublino l’opera Messiah di Friedrich Händel
1925: nasce il produttore discografico Alfredo Rossi
1942: nasce il compositore Bill Conti
1943: nasce il produttore discografico Guy Stevens
1944: nasce il bassista Jack Casady
1946: nasce il cantante Al Green
1949: nasce il compositore, paroliere e cantante Guido Maria Ferilli
1951: nasce il cantante Peabo Bryson
1955: nasce il bassista Louis Johnson
1957: nasce il cantante Riccardo Azzurri
1961: nasce il bassista Hiro Yamamoto
1962: nasce Hillel Slovak, già chitarrista dei Red Hot Chili Peppers
1975: nasce il cantante Lou Bega
1990
: nasce la cantante, attrice e conduttrice Lodovica Comello
2000
: nasce il cantante Thomas
2004: negli Stati Uniti viene emesso un francobollo commemorativo da 37 cents in onore del compositore Henry Mancini

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci qui il tuo nome