Pasqua: passione, tolleranza, accoglienza

Dal 19 al 22 aprile 2019 al Cinema Spazio Oberdan Milano 6 lungometraggi per celebrare la Pasqua e i suoi valori morali

1
Foto film Francesco giullare di Dio

Vi sarà anche un videoclip di Vinicio Capossela diretto da Daniele Ciprì

Nel 1964 Pier Paolo Pasolini affronta con coraggio la figura di Cristo visto attraverso gli occhi del popolo credente. L’ opera è dedicata a Papa Giovanni XVIII, il Pontefice che aveva aperto il dialogo tra il mondo cristiano e quello marxista. Il film, Il Vangelo secondo Matteo (venerdì 19 aprile ore 14,30), premiato dall’ Ufficio Cattolico Internazionale del Cinema, scatena polemiche a non finire, ma regala a Pasolini una fama internazionale. Un piccolo gioiello è anche il film successivo, Miracolo a Le Havre (sabato 20 ore 14,40 e lunedì 22 ore 19) del geniale regista finlandese Aki Kaurismaki, storia di Marcel Marx, un uomo semplice, ex scrittore che si è adattato a fare il lustrascarpe. La sua vita al fianco della moglie Arletty subisce improvvisamente uno sconvolgimento per via di un giovane immigrato dall’ Africa nera, della malattia della consorte e della durezza del sistema costituzionale occidentale. Lui però non perderà mai il suo buon umore e grazie alla generosità degli abitanti del suo quartiere le difficoltà saranno superate.  Nel 1950 Roberto Rossellini nel periodo del suo  matrimonio con Ingrid Bergman, ritrova la sua fede religiosa che lo porta a realizzare Francesco giullare di Dio (sabato 20 ore 16,15), un viaggio nella spiritualità con l’utilizzo di attori non professionisti, portato a termine tra mille difficoltà. Altra pellicola in programma di potente impatto emotivo è Dogman (sabato 20 ore 21,15 e lunedì 22 ore 15) di Matteo Garrone, 2018, vincitrice di nove David di Donatello. Protagonista il personaggio tragico e commovente di Marcello, un uomo mite e sofferente, che nella sua vita ha due soli amori, la figlia Alida e i cani che accudisce con dolcezza e tenerezza. La sua esistenza sarà travolta dalla ferocia di Simone, un ex pugile e un bullo dominatore con la violenza del quartiere degradato, dove si trova il negozio di toelettatura di Marcello. Per colpa di una rapina il rapporto tra i due salterà definitivamente. Del 2015 è Kreuzweg- Le stazioni della fede (domenica 21 ore 17) di Dietrich Brüggemann, quattordici quadri dedicati alle quattordici stazioni della Via Crucis e storia di Maria, una quattordicenne sorella maggiore di quattro fratelli pronta a sacrificarsi per la guarigione del più piccolo. Nel 2017 ancora Kaurismaki è l’autore di L’ altro volto della speranza (domenica 21 ore 19,15), le vicende di due uomini molto diversi tra loro, Khaled, un rifugiato siriano giunto a Helsinki dopo un viaggio clandestino per cercare di ottenere asilo e Wikström, un rappresentante di camicie, che dopo aver vinto una fortuna al gioco, decide di aprire un ristorante in un angolo remoto della città. Le loro strade sono destinate ad incrociarsi. Prima di ogni proiezione sarà presentato Il povero Cristo, 2019, il videoclip dell’ultimo singolo estratto dal nuovo progetto discografico di Vinicio Capossela, diretto da Daniele Ciprì.

 

Alcuni contenuti o funzionalità non sono disponibili senza il tuo consenso all’utilizzo dei cookie!

Per poter visualizzare questo contenuto fornito da Facebook Like social plugin abilita i cookie: Clicca qui per aprire le tue preferenze sui cookie.

Pierfranco Bianchetti
Pierfranco Bianchetti , giornalista pubblicista e socio del Sindacato Nazionale Critici Cinematografici Italiani è laureato in Sociologia a Trento. Ex funzionario comunale, responsabile dell’Ufficio Cinema del Comune di Milano, ha diretto n l’attività del Cinema De Amicis fino alla chiusura nel 2001. Ha collaborato a Panoramica – I Film di Venezia a Milano, Locarno a Milano, Il Festival del Cinema Africano; Sguardi altrove; ha scritto sulle pagine lombarde de l’Unità e de Il Giorno, Spettacoli a Milano, Artecultura, Top Video; Film Tv; Diario e diversi altri periodici. Attualmente scrive per Cinecritica, collabora a Riquadro.com e cura il sito lombardo del SNCCI. Ha realizzato rassegne e cicli sul tema “Cinema e Storia” presso il “Civico Museo di Storia Contemporanea” di Milano e la Biblioteca Civica di Via Oglio.

1 COMMENTO

  1. La seguo sempre (fin dove ormai posso!), caro dr. Bianchetti, con interesse e plauso per la sua competenza e passione che sa trasmettere con tanta intensità.
    Sempre con tanta cordialità
    David Zerbi

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci qui il tuo nome