LP torna in rotazione radiofonica con il singolo “Girls Go Wild”

0
Ph: Federico Giardina

LP è riuscita ad imprimersi nella memoria musicale collettiva grazie all’anticonformismo della sua scrittura unito al fascino di un’aura enigmatica. Il suo quinto album in studio Heart to Mouth ha visto la luce lo scorso dicembre. Il primo singolo Recovery ne racconta l’intensità, mentre Girls Go Wild, secondo singolo estratto e in rotazione nelle radio italiane da qualche settimana, ne prosegue il racconto facendo leva sulle sfaccettature più spensierate dell’album.

Girls go wild on the west coast, come on baby let’s go” canta LP nell’inciso, dichiarando apertamente la direzione e l’intenzione del singolo: amore e libertà, due componenti fondamentali nella vita dell’artista.

Una vita che a giudicare dalla disinvoltura con cui si muove sul palco e fuori, sembra non potesse prendere altre pieghe che non fossero saldamente ancorate alla musica. Eppure racconta: “Per un po’ ho pensato di fare il dottore, continuare a frequentare la Scuola Montessori…ma poi ho realizzato che non mi piaceva studiare! […] In realtà anche se mia madre cantava lirica e mio padre un appassionato di rock non sono stati loro, ma io stessa!! Non provengo da una famiglia in cui la musica era il percorso di una carriera credibile”.

La sua determinazione e convinzione hanno senz’altro contribuito al suo successo internazionale riconosciuto: disco di platino in Italia, Francia, Svizzera, Russia, Polonia, Grecia per l’album, videoclip che hanno superato 300 milioni di visualizzazioni e tour mondiale ovunque sold out che continua ad aggiungere date su date per l’enorme richiesta.

Il suo ultimo diesco Heart to Mouth rappresenta una sana crescita emotiva nell’approccio artistico di LP: “Ho cercato di mettere a punto le canzoni e di trovare il punto cruciale delle mie emozioni, forse sono migliorata nell’espressione“.

Non ci resta che aspettarla il 15 maggio al Fabrique di Milano per il suo unico concerto in Italia.

Alcuni contenuti o funzionalità non sono disponibili senza il tuo consenso all’utilizzo dei cookie!

Per poter visualizzare questo contenuto fornito da Google Youtube abilita i cookie: Clicca qui per aprire le tue preferenze sui cookie.

 

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci qui il tuo nome