Il Bif&st-Bari International Film Festival decima edizione

Dal 27 aprile al 4 maggio 2019 il Festival diretto da Felice Laudadio e presieduto da Margarethe von Trotta

0
Foto film Polvere di stelle

Sede principale della manifestazione il Teatro Petruzzelli di Bari

Con 75.000 spettatori di media la manifestazione diventata in nove edizioni uno dei più importanti eventi cinematografici italiani, quest’ anno prevede dodici film di tutto il mondo selezionati per la sezione competitiva Panorama internazionaleospitata nel Teatro Petruzzelli, con premi al miglior regista, miglior attore protagonista e migliore attrice protagonista. Tra i registi dei film presentati nella sezione: Lucas Belvaux, Paul Bettany, Marion Hansel, Annemarie Jacir, Lech Majewski, Goran Paskaljevic, Lone Scherfig, Brad Silberling, Liv Ullmann, Samuel Tilman, Pantelis Voulgaris, Aleksej Fedorchenko. La manifestazione si apre con una serata evento al Teatro Petruzzelli con la proiezione del film muto di Roberto Roberti, padre di Sergio Leone, per anni scomparso e miracolosamente recuperato, Napoli che canta, 1926, accompagnato dal recital di Lina Sastri che interpreterà dal vivo canzoni e musiche della grande tradizione partenopea. Il Bif&st 2019 celebra il novantesimo compleanno di Ennio Morricone, grande maestro delle colonne sonore cui sarà dedicata un’intera retrospettiva con la proiezione di alcuni dei film da lui musicati, scelti tra quelli presenti nella sua immensa filmografia (520 titoli in totale). La seconda retrospettiva sarà invece Intolerance,  14 pellicole  dedicate al tema dell’intolleranza e della violenza a cura di Giuliana La Volpe con le proiezioni di Intolerance di David W. Griffith (1916), …E l’uomo creò Satana di Stanley Kramer (1960), The elephant man  di David Linch (1980), Jungle Fever di Spike Lee (1991), The Village di M. Night Shyamalan (2004), Private di Saverio Costanzo (2004), Paradise now di Hany Abu-Hassad (2005), Gran Torino di Clint Eastwood (2008), Milk di Gus Van Sant (2008), London River di Rachid Bouchareb (2009), E ora dove andiamo? di Nadine Labaki (2011), 12 anni schiavo di Steve McQueen (2013), Philomena di Stephen Frears (2013), Timbuktu di Abderrahmane Sissako (2014). Un’ altra sezione intitolata Cinema e Scienza presenterà diversi titoli: La memoria dell’acqua di Patricio Guzmán (2016), Flow (Per amore dell’aqua) di Irena Salina (2011), Oro blu: il potere dell’acqua di Marina Zenovich (2017), La glace e le ciel di Luc Jacquetn (2015), La soif du monde di Thierry Piantanida e Baptiste Rouget-Luchaire (2012), Blu gold: World Water Wars di Samuel Vartek (2010), Thank you for the rain di Julia Dhar (2017). Tutte le proiezioni saranno seguite da un incontro con scienziati e specialisti del CNR – Consiglio Nazionale delle Ricerche, dell’INGV – Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia e dell’INAF – Istituto Nazionale di Astrofisica. Il 2 maggio il programma propone ancora la versione restaurata, a cura della Cineteca Nazionale e della Fondazione Alberto Sordi, del film Polvere di stelle, 1973, diretto e interpretato insieme a Monica Vitti dallo stesso Sordi.

 

 

 

Alcuni contenuti o funzionalità non sono disponibili senza il tuo consenso all’utilizzo dei cookie!

Per poter visualizzare questo contenuto fornito da Facebook Like social plugin abilita i cookie: Clicca qui per aprire le tue preferenze sui cookie.

Pierfranco Bianchetti
Pierfranco Bianchetti , giornalista pubblicista e socio del Sindacato Nazionale Critici Cinematografici Italiani è laureato in Sociologia a Trento. Ex funzionario comunale, responsabile dell’Ufficio Cinema del Comune di Milano, ha diretto n l’attività del Cinema De Amicis fino alla chiusura nel 2001. Ha collaborato a Panoramica – I Film di Venezia a Milano, Locarno a Milano, Il Festival del Cinema Africano; Sguardi altrove; ha scritto sulle pagine lombarde de l’Unità e de Il Giorno, Spettacoli a Milano, Artecultura, Top Video; Film Tv; Diario e diversi altri periodici. Attualmente scrive per Cinecritica, collabora a Riquadro.com e cura il sito lombardo del SNCCI. Ha realizzato rassegne e cicli sul tema “Cinema e Storia” presso il “Civico Museo di Storia Contemporanea” di Milano e la Biblioteca Civica di Via Oglio.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci qui il tuo nome