La maestosità degli Stati Uniti: la Monument Valley

0

Se ieri ho perso la testa per la magia, le luci e le atmosfere quasi marziane dell’Antelope Canyon, oggi sono rimasto altrettanto incantato, ma il motivo era esattamente opposto: la maestosità della Monument Valley. Situata a cavallo tra l’Arizona e lo Utah (tanto che l’ingresso al parco è nello Utah, ma il parco è in Arizona, con due fusi orari differenti), la Monument Valley fa parte della riserva Navajo, perciò, come per l’Antelope Canyon, non rientra nei parchi nazionali.

L’immagine dei tre monoliti di sabbia rossa che si stagliano sull’orizzonte è diventata un’icona per ogni viaggio on the road che si rispetti, vuoi per i grandi film western del secolo scorso, vuoi per i più recenti lavori (uno su tutti, Forrest Gump). Ritrovarsi a percorrere l’unica strada del parco è un’esperienza particolare, basta fare un paio di passi per ritrovarsi in un altro tempo, da un momento all’altro immagini di veder correre le carovane della corsa all’oro, di incrociare una tribù di indiana o di rivivere la mitica scena dell’assalto alla diligenza di “Ombre rosse”. Un viaggio nel tempo.

Ma non solo, quel che più colpisce infatti è la forte spiritualità del posto: l’aria, la pietra e i colori hanno un’energia particolare che ti avvolge e, senza capirne il motivo, realizzi di trovarti in una dimensione completamente diversa. Basta chiudere gli occhi e sentire solamente l’aria correre sul viso per percepire la spiritualità di un luogo davvero unico.

Alcuni contenuti o funzionalità non sono disponibili senza il tuo consenso all’utilizzo dei cookie!

Per poter visualizzare questo contenuto fornito da Facebook Like social plugin abilita i cookie: Clicca qui per aprire le tue preferenze sui cookie.

Mattia Luconi
Di origini torinesi, ma trapiantato ormai da diversi anni in quella magnifica terra che ha dato i natali ai più grandi musicisti italiani, l'Emilia. Idealista e sognatore per natura, con una spiccata sindrome di Peter Pan e con un grande amore che spazia dal Brit rock passando per quello a stelle e strisce, fino ai grandi interpreti italiani. Il tutto condito da una passione pura, vera e intensa per la musica dal vivo.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci qui il tuo nome