Avengers: Endgame

Siamo alla battaglia finale. Davvero?

0

Avengers: Endgame
di Joe Russo e Anthony Russo
con Robert Downey Jr., Chris Evans, Mark Ruffalo, Chris Hemsworth, Scarlett Johansson.
Voto: l’unione fa la forza

Riprende la battaglia contro Thanos che aveva distrutto metà dell’umanità nel film precedente. Questo è un film di tre ore sostanzialmente in tre parti. Nella prima si recriminano gli errori di strategia che avevano portato alla sconfitta  e si elabora un piano di resistenza disperato: recuperare le gemme magiche del potere prima della catastrofe. Nella seconda parte i supereroi (Thor, Iron Man, Capitan America, Hulk, La Vedova Nera, Occhio di falco, Antman) eccetera si dividono in gruppi e tornano indietro nel tempo a recuperare le gemme (e sono tanti piccoli film gustosi). Nella terza parte Battaglia Finale. Con le maiuscole non per retorica ma perché sono riusciti a portare sul campo TUTTI i supereroi Marvel. Un pregio: personaggi come Thor crescono in ironia e recitazione (anche in chili), Hulk non è più solo un professore che può diventare mostro verde, ma un malinconico gigante intelligente. Problema: se non sei un’enciclopedia ambulante dell’universo Marvel ti devi fidare e non essere invidioso di quelli che ogni tanto ridono a una battuta comprensibile solo a chi sa tutto. Rivelazione: i paradossi temporali di Ritorno al futuro sono da rivedere… Campione di incassi, politicamente corretto, con quote rosa rispettate. Non si può dire come finisce (se poi davvero finisce).

Alcuni contenuti o funzionalità non sono disponibili senza il tuo consenso all’utilizzo dei cookie!

Per poter visualizzare questo contenuto fornito da Google Youtube abilita i cookie: Clicca qui per aprire le tue preferenze sui cookie.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci qui il tuo nome