The Voice: la seconda puntata delle Blind Audition

0

Si è appena conclusa la seconda puntata delle Blind Audition di The Voice of Italy, quest’ anno guidato da Simona Ventura. 

Aprono la puntata Morgan e Gigi D’Alessio sulle note del brano dei Gorillaz, subito seguiti da Guè Pequeno (che improvvisa un rap in italiano) ed Elettra Lamborghini. Sulla riuscita della performance non ci soffermiamo troppo, e diamo merito al mettersi in gioco di coach Gigi.

La prima a fare ingresso al talent questa sera è Joe Elle, giovane di 22 anni. La prima a girarsi è Elettra, seguita da Morgan. Guè non é affatto convinto perché non riesce a darle uno stile preciso, mentre Morgan, seppure ha deciso di girarsi, nel momento in cui Joe lo sceglie come coach sembra molto stupito, come se quasi sperasse scegliesse Elettra.

Meraviglia e non poco la performance di Giuseppe Ippoliti, che canta un brano difficilissimo dei Led Zeppelin Immigant song. Sorvoliamo sulla molto infelice battuta della Ventura “Questa é la canzone di Salvini”, che aggiunge convinta “lo avrei fatto passare solo per il testo “. Cara Simo, forse il testo di Robert Plant non lo conosci, perché con i migranti ha in comune solo il titolo. Giuseppe, comunque, non convince i 4 giudici poiché “poco originale e plasmabile”- parola di Morgan. Ma, onestamente, il dubbio rimane. E soprattutto, magari, se “39 anni non ha ottenuto ciò che voleva” (sempre parola di Morgan ) vien da dire che non tutti hanno determinate chances e non significa non siano dei talenti. Di locali minuscoli con artisti con la A maiuscola ce ne sono centinaia, chissà se Morgan e gli altri coach lo sanno.

Ma andiamo avanti e arriviamo alla giovanissima Maria Sole, di soli 16 anni. Brava ma con una voce ancora da coltivare, talmente giovane che trema quando Gigi le chiede di improvvisare La notte di Arisa. E Maria Sole sceglierà proprio Gigi come suo coach.

E se Elettra vuole far diventare di nuovo di modo le calze color carne, sul palco arriva il giovane rapper di origine nigeriana ma non trova riscontro nei 4 coach, soprattutto in Guè.

Dopo di lui sale sul palco proprio la sua ragazza Miriam, che porta in suo inedito pro donne, Amazzonia. Oltre alla mediocrità del pezzo, stupisce come Elettra si sia girata ancora prima iniziasse a cantare solo per il “proclamo” femminista fatto all’ inizio della performance. E se ha infastidito me che sono donna per la sua banalità chissà cosa ha fatto scattare in Elettra e negli altri giudici. Ovviamente la giovanissima  cantante ha scelto l’ereditiera.

Ilenia Filippo con la sua versione di Pezzi di vetro di De Gregori convince i 4 coach, un po’ meno noi. La dolce ragazza calabrese, emozionata per i complimenti da parte dei coach, ha deciso a sorpresa di far parte del team di Guè

Marco Liotti é un 50enne romano che col suo groove alla Elvis fa girare subito Morgan. Si gira anche Gigi, che con Morgan decide di improvvisare O sole mio. Marco opterà per il team Morgan e la scelta sembra azzeccata . A far girare ancora Morgan ci pensa Felice, cantautore “malinconico ” camicia di jeans e chitarra, che colpisce per la sua semplicità . Cantautore preferito ? Luigi Tenco e in generale la scuola genovese.

Il duo di artisti di strada pugliese (ma bolognese di adozione) Mashup Loop conquista i 4 coach con un progetto sicuramente particolare, ed entrano a far parte del team Guè.

Dopo che Gigi ha conquistato il 17enne napoletano Andrea (sperava si girasse Elettra, ma guadagna un bel selfie con lei) le gag fra i coach continuano e l’intesa fra Morgan e Gigi cresce.

Come se non fosse bastata una versione potremmo dire fuori fase di Psycho Killer , arriva la dolcezza di  Erika che conquista il team Morgan, ma va detto che il buon Castoldi si gira forse troppo spesso…diciamo sempre.

Momento a parte per Elettra, che si accende per le musiche molto ballabili ma  non si gira per la cantante spagnola di passaggio in italia che canta Whenever Wherever di Shakira, ovviamente nella versione spagnola . Ma non abbastanza spagnola per la Lamborghini, a cui Morgan dice ripetutamente “Non capisco”. Ed effettivamente non capiamo neanche noi. Elettra si gira però lo stalliere di Carmagnola, a cui chiede subito di domare il suo stallone. L’ereditiera di casa Lamborghini svela anche la sua simpatia per Morgan, e i loro mondi così diversi tengono banco durante tutta la trasmissione.

La voce grintosa di Karen Marra, insegnante di inglese, convince Morgan e Gigi.  Lei crede molto nel potere di Dio e della religione attraverso la musica, con cui poter portare gioia. Ed il suo entusiasmo per la vita é arrivato forte.  Karen, ultima concorrente per questa sera, andrà ad impreziosire il team Morgan, che al momento ha già all’attivo 10 cantanti.  Più indietro nella loro costruzione gli altri 3 team: 6 artisti per il team Gigi, 4 per il team Elettra e 6 per il team di Guè.

L’appuntamento con The Voice Of Italy e per martedì prossimo, con la terza puntata delle Blind Auditions.

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci qui il tuo nome