19 Maggio 1946, nasce Michele Placido

0

Compie oggi 73 anni l’artista pugliese che avrebbe dovuto essere un poliziotto, invece finisce per interpretarlo spesso sullo schermo. Il  suo primo film da attore è datato 1972 e, ovviamente, vuoi per fisicità che per stereotipi meridionali, si tratta di parti del filone poliziesco all’italiana del periodo, ma il nostro dimostra una ottima versatilità, oltre ad una certa propensione per i ruoli torbidi ed ambigui, che via via affronta con disinvoltura. Lavora con grandissimi registi tra cui Mario Monicelli, Luigi Comencini, Francesco Rosi, Gianni Amelio.

A  metà anni ’80, accetta il ruolo del Commissario Cattani nella serie TV La Piovra e diventa popolarissimo; questo gli permette di riprendere la carriera cinematografica con parti di grande qualità e maturità, tra cui Mery Per Sempre, Giovanni Falcone , Lamerica, Il Caimano, La Sconosciuta, per citarne qualcuno.

Inizia a dirigere nel 1990, con Pummarò, e trova una nuova dimensione artistica di grande intensità e lucidità politico-storica: suoi Romanzo Criminale (2005), straordinario affresco della Banda della Magliana e di un Italia dai destini sin troppo misteriosi, e Vallanzasca (2010), storia dell’omonimo criminale nell’Italia di Craxi. Sue ultima fatiche sul grande schermo, La Scelta, basato su un testo di Pirandello, e la denuncia sociale di 7 minuti.

1 Orso d’argento per il miglior attore al Festival di Berlino e 4 David di Donatello.

Altre ricorrenze

  • 1978, esce Grazie a Dio è Venerdi, lancia la disco music a livello mondiale insieme a La Febbre del Sabato Sera
  • 1981, nasce Isabella Ragonese, attrice di Tutta La Vita Davanti e Il Primo Incarico

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci qui il tuo nome