John Wick 3 – Parabellum

Tutti i killer del mondo contro Wick, scomunicato

0

John Wick 3 – Parabellum
di Chad Stahelski
con Keanu Reeves, Halle Berry, Ian McShane, Asia Kate Dillon, Jerome Flynn, Ruby Rose
Voto: è John Wick

Diciamocelo, arrivati al terzo è evidente che Wick acchiappa. Perché è semplice come un videogame quando lo gioca uno bravo. Perché è il primo film-fumetto che ha ispirato un fumetto. Perché il meccanismo è il solito: Wick ha rotto una regola (ha ucciso nella zona franca dell’albergo di New York che organizza tutti i killer del mondo) e viene scomunicato. In tutto il mondo chiunque è autorizzato a eliminarlo per una taglia a partire da 14 milioni di dollari. Ha qualcosa di teologico? Tutte le grandi chiese del mondo in certi periodi hanno dichiarato qualcuno fuori dal giro e quindi non più protetto ed eliminabile, anzi hanno raccomandato di eliminarlo. Quindi stavolta il film è tutto-il-mondo-contro-Wick. Poche spiegazioni e via coi fatti, risposte semplici a problemi complessi: l’ideologia di moda in questo periodo storico. Riposante per lo spettatore, a meno che non sia sensibile alla violenza o alla noia, che spesso è la grande nemica dei film d’azione, perché anche se Keanu Reeves è nella parte, ha la faccia giusta e ha il pedigree per film estremi con arti marziali persino da prima di Matrix, la minestra alla fine è un po’ sempre quella: tutti gridano, picchiano, saltano, tagliano e sparano, ma Wick picchia salta taglia e spara meglio. Grida meno. Magari con qualche cambiamento d’ingrediente a seconda della scuola da cui vengono i registi. Stahelski ha recitato e picchiato per Albert Pyun (i Cyborg Terminator 2 e 3) ed è stato produttore esecutivo di Wick 2. I morti anche questa volta sono da record, ma siamo sempre nel campo dell’artigianato manuale. I grandi numeri delle armi di distruzione di massa sono ancora lontani. Si aggregano al successo nomi vecchi di Hollywood e nomi emergenti delle arti marziali nel cinema orientale. Battuta chiave: la killer-con-cani Halle Berry ordina “seduto!” e deve aggiungere che l’ha detto a Wick e non ai cani. Battuta citazione: Reeves chiede “Armi, tante armi” come in Matrix. 

 

Alcuni contenuti o funzionalità non sono disponibili senza il tuo consenso all’utilizzo dei cookie!

Per poter visualizzare questo contenuto fornito da Google Youtube abilita i cookie: Clicca qui per aprire le tue preferenze sui cookie.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci qui il tuo nome