The Voice: iniziano le “Battle”

0

Dopo 5 settimane in cui i 4 coach hanno formato le loro squadre fra battute, duetti e coffee break, The Voice arriva alla fase cruciale delle Battle. 

Questa sera spetta un compito molto difficile ai coach: i talenti di ogni team si sfideranno a coppie e sarà proprio il loro coach a scegliere chi potrà accedere alla semifinale, che si terrà giovedì 30 maggio.

Questa sesta puntata si apre con i 4 capitani — Elettra Lamborghini, Gué Pequeno, Morgan e Gigi D’Alessio — che cantano un pezzetto di un loro successo. E dopo essere stati nuovamente accecati dal completo giallo di Super Simo Ventura (abbiamo capito che quest’anno è il suo colore preferito) e dalla giacca argentata di Elettra, Gué dà ufficialmente il via a queste Battle. A sfidarsi sono due personalità diversissime, Brenda Lawrence e Federica Filannino, che dovranno affrontare un brano dell’immensa Whitney Houston, Million Dollar Bill. Brenda ha una voce sicuramente più black mentre Federica ha un timbro abbastanza nasale, che può piacere moltissimo oppure al contrario dar fastidio. Di sicuro, Federica ha una voce che risulta più riconoscibile mentre Brenda sembra più affine al brano stesso originale grazie alla sua anima soul.  Ed è probabilmente questo che porta Gué a scegliere proprio lei, a scapito della giovane mamma 26enne. L’unico a non essere d’accordo è Morgan, che l’ha reputata “più artistica “.

Questa sera invece dei duetti i coach si lanciano in un’altra sfida: pagare la famosa penitenza, che per ora ha affrontato solo Gué. Inizia Gigi D’Alessio, che interpreta Tuta di felpa di Gué in versione piano e voce, talmente personale da sembrare un suo brano . Ed è proprio Gigi a continuare le Battle con uno scontro tutto partenopeo grazie a Domenico Iervolino e Andrea Settembre, che canteranno il brano di Coez È sempre bello. A detta dello stesso Gigi, questa sarà una sfida basata esclusivamente sull’interpretazione, e i due ragazzi sembrano dare il loro tocco. Il giovane Andrea appare quello più contemporaneo, mentre Morgan non è d’accordo con la scelta di Gigi, ritenuta poco adatta ai due talenti.  Probabilmente per maggior esperienza, Gigi sceglie Domenico, che “ha un percorso ben fatto “. Arriva il momento della penitenza di Elettra, che deve cantare Altrove di Morgan. Un pensiero sorge spontaneo: temiamo tutti per la salute del leader dei Bluvertigo. Con nostro sconcerto, Morgan la reputa “la miglior cover di Altrove “. Ci piace pensare sia un commento da gentiluomo nei confronti della bella ereditiera, che ha comunque fatto suo il brano con molta ironia.

Le battle continuano proprio con Elettra, che mette “sul ring” Miriam Aiapa e Leslie. Uno scontro tutto rap al femminile su un brano di Beyoncé che le due ragazze trasformano totalmente grazie alle loro barre in italiano. Il femminismo da sempre espresso dalla cantante afroamericana diventa in questo caso quasi banalizzato , con barre ben fatte ma con parole non sempre all’altezza. Il carisma di Miriam è innegabile, e questo porta Elettra a sceglierla.

Arriva il momento dell’ultima penitenza per i coach e la “vittima” è Morgan, che riscrive sul momento Pem pem di Elettra, con tanto di ukulele giocattolo. E se la Lambo è “io pazza”, lo siamo anche noi che sentiamo citare Chopin in un pezzo così. Dopo il gioco si torna alle Battle per il team Morgan, che schiera  Naive e Matteo con un brano di Peter Gabriel, Blood of Eden. L’interpretazione che i due regalano è toccante, e sicuramente il brano aiuta nel pathos. Un po’ a sorpresa, Morgan sceglie Matteo, con viva delusione di Naive.

Seconda Battle per Gué, che si prospetta molto romantica. Giosuè e Ilenia infatti cantano Shallow, il brano premio Oscar per A star is Born di Lady Gaga e Bradley Cooper. La canzone fa atmosfera di suo ma ha un originale fortissimo, e la parte femminile perde di intensità. Gué è conquistato dalla personalità di Ilenia e sceglie lei, con molto dispiacere da parte del pubblico.

Seconda Battle per Elettra, che schiera  Triss e Andrea Bertè su Seven years dei Lukas Graham. Scelta difficile, ma i pareri sembrano essere a favore di Andrea, davvero molto bravo, che conquista anche Elettra.

Diablo e Violet salgono sul ring per Morgan, che ha assegnato loro “il Battisti moderno degli anni ’90” con un brano forte, che parla della violenza sulle donne, Cosa succederà alla ragazza. Testo esplicito, attuale, freddo e crudele, al quale Diablo e Violet devono apportare il loro contributo. La sensazione è che sia diventata una canzone di Morgan, che ha messo decisamente alla prova i due talenti. Violet ha una voce particolare e Diablo comunica molto con il suo rap, e Morgan lo porta in semifinale. Violet fa il commento più bello della serata: “Lo meritavamo entrambi, almeno uno di noi è andato avanti.  Diablo ha davvero qualcosa da dire”, pronunciando queste parole con garbo e sincerità.  Se continuerà ad avere questo spirito, potrebbe avere un futuro molto bello e non solo nella musica, ma nella vita in generale.

Tocca nuovamente al Team Gigi, che vede sfidarsi Carmen Pierri e Sofia Tirindelli su Hola di Marco Mengoni e Tom Walker. Due giovanissime che concludono la loro performance abbracciandosi e che “non hanno fatto dormire la notte” Gigi, sapendo che avrebbe dovuto scegliere. A parere dei coach Sofia è più “artista”, che studia anche pianoforte. Ma Carmen è più “popstar” come ha detto Gué, e passa in semifinale.

Ultima Battle per Elettra, che schiera Tainee e Greta su Woman like me delle Little Mix e Nichi Minaj. Tainee è molto felice del Team Elettra, che ha scelto perché voleva fare cose fuori dagli schemi. Infatti di sicuro Elettra non è una coach ordinaria, e fa dell’energia e dell’empatia con le sue ragazze il punto di forza. Le due ragazze non si risparmiamo e hanno molta grinta, sembrano quasi un duo. Sarà premiata Greta, che gioisce abbracciando la compagna di team Miriam.

Battle importante per Gué, che vede la sfida fra Indaco e Francesco Da Vinci. Due mondi molto distanti che dovranno confrontarsi su un brano di Tiziano Ferro, Hai delle isole negli occhi. Il mix fra i due interessante, e la personalità di Indaco spicca attraverso il look e il temperamento che la ragazza ha sul palco, mostrando una bella padronanza della scena. Indaco non viene scelta da Gué, ma le offre pubblicamente il suo aiuto per la carriera che sarà, e crediamo lo meriti.

Ultima Battle per Morgan, incentrata su “l’amore come desiderio “. Erica ed Elisa/Joelle si confrontano su un brano molto sensuale di George Michael, I want your sex. Anche questa volta la prova non è semplice, poiché sarà un lasciarsi andare nel canto e nella gestualità. Questa sera Morgan e Gigi si sono scontrati più volte sulla scelta delle canzoni, poiché secondo Morgan non sono state assegnate canzoni all’altezza, mentre Gigi sostiene che “non puoi dare una Ferrari a chi non ha la patente” .

Terza ed ultima Battle per Gigi, che ad Eliza ed Elisabetta assegna un brano di Mina, Volevo scriverti da tanto. Il paragone con la grandezza di Mina non è sicuramente facile da superare, e tutto deve giocarsi sull’interpretazione. Entrambe sono molto brave e artisticamente mature, tali da non sfigurare su un brano così complicato. Elisabetta ha un timbro molto caldo e black che colpisce, ma Gigi preferisce dare questa chance a Eliza perché ha qualche anno in più di Elisabetta. Morgan non ci sta, e sostiene che avrebbe dovuto avere lei questa opportunità, perché ha 5 figli e non è famosa come Eliza in Sud America.  Il dibattito sarebbe interessante se non fosse interrotto da Simona Ventura, che si complimenta con Elisabetta e conclude col classico “Quando si chiude una porta si apre un portone “. Il punto è che andava detto a chiare lettere che Elisabetta probabilmente è stata più brava, al di là dei 5 figli. Ma speriamo che le parole di Simona possano rivelarsi veritiere.

La semifinale è ormai definita, e giovedì 30 maggio i 12 talenti rimasti in gara si giocheranno la finalissima.

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci qui il tuo nome