Festival della Parola: il bilancio finale e la fotogallery

0
Vittorio Sgarbi
Foto di Diego Figone Sambuceti

Lo spettacolo di Vittorio Sgarbi, una lezione di un’ora e mezza dedicata al genio di Leonardo Da Vinci, ha chiuso ieri sera la sesta edizione del Festival della Parola. L’edizione forse più ambiziosa fra quelle finora organizzate, sostenuta con grande convinzione (anche finanziariamente) dall’amministrazione comunale. Chiavari, a volte sonnacchiosa, spesso indifferente, quest’anno ha dimostrato invece di amare questa sua creatura, cresciuta anno dopo anno. I costanti sold-out serali sono la spia di un voler esserci quasi a prescindere: se era scontato immaginare il pienone per Sgarbi, lo era altrettanto – giusto per fare un esempio – per la “lezione” di storia di Federico Rampini?

Ma il pubblico non si è limitato a riempire la tensostruttura allestita davanti alla Cattedrale (accidenti però quanto manca il teatro Cantero!) in orario serale. Anche gli incontri pomeridiani organizzati all’auditorium o in altri luoghi della città, in orari che complice finalmente un clima quasi estivo avrebbero anche potuto ispirare altre tentazioni, hanno fatto registrare sempre un’ottima partecipazione.  Gli organizzatori parlano di complessive 18mila presenze, ma al di là dei numeri, davvero difficili da quantificare per questo tipo di manifestazioni, la certezza è che la risposta della città è stata quella sperata.

Chiusa l’edizione 2019, si pensa già a quella del prossimo anno, che dovrebbe andare in scena dal 28 al 31 maggio. Nell’attesa dunque di conoscere cosa gli organizzatori abbiano in mente per il 2020, vi proponiamo una fotogallery dell’edizione appena conclusa, ricordando che due giorni fa ne abbiamo già dedicata una “esclusiva” al Massimo Riva Day (cliccate qui: le immagini di una giornata indimenticabile).

Tutte le foto sono di Diego Figone Sambuceti.

 

Alcuni contenuti o funzionalità non sono disponibili senza il tuo consenso all’utilizzo dei cookie!

Per poter visualizzare questo contenuto fornito da Facebook Like social plugin abilita i cookie: Clicca qui per aprire le tue preferenze sui cookie.

Marco Pagliettini
Nato a Lavagna (GE) il 26 luglio 1970, nel giorno in cui si sposano Albano e Romina, dopo un diploma in ragioneria ed una laurea in economia e commercio, inizio una brillante (si fa per dire) carriera come assistente amministrativo nelle segreterie scolastiche della provincia di Genova e, contemporaneamente, divorato dalla passione del giornalismo, porto avanti una lunga collaborazione con l’emittente chiavarese Radio Aldebaran e il quotidiano genovese Corriere Mercantile. Dal 2008 curo il blog Atuttovasco.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci qui il tuo nome