Jacques Audiard – Maestro del cinema contemporaneo

Dal 12 al 20 giugno 2019 al MIC- Museo Interattivo Cinema Milano otto film dell’ autore di I fratelli Sisters, vincitore del Leone d’ argento al Festival di Venezia

0
Foto regista Jacques Audiard

Nel 2015 il suo Dheepan – Una nuova vita si è aggiudicato la Palma d’oro a Cannes

Figlio del grande sceneggiatore Michel Audiard, Jacques fa il suo esordio dietro la macchina da presa nel 1994 con Regard les hommes tomber, film che si aggiudica il premio César (l’Oscar francese). Il regista nel corso della sua carriera ha sempre saputo coniugare il cinema di genere con uno spiccato talento nell’esprimere una forte intensità dei personaggi delle sue storie che iniziano, ma spesso senza una vera fine. Le sue opere sono caratterizzate da un perfetto equilibrio del ritmo e della fotografia, ma soprattutto da una profondità umana comprensibile ad ogni platea cinematografica. Da Un héros très discret a Dheepan- Una nuova vita, vi è sempre la voglia di sfidare e di modificare il destino dei protagonisti rappresentati sul grande schermo. Tra i titoli in calendario, Regarde les hommes tomber (mercoledì 12 giugno ore 16), storia di Simon che vuole vendicare un amico poliziotto; Un sapore di ruggine e ossa (mercoledì 12 ore 18) del 1996, il rapporto complicato, ma di forte intensità tra un uomo allo sbando e una donna, ex allenatrice di oche che ha subito la mutilazione di entrambe le gambe; Un héros très discret (venerdì 14 ore 16) del 1996, incentrato su di un imbroglione che si spaccia per un eroe della Resistenza; Tutti i battiti del mio cuore (domenica 16 ore 18) del 2005, un giovane con alle spalle buon studi di pianoforte impiegato in un’agenzia di compravendite immobiliari (è il cinico esecutore di sfratti di abitazioni). E ancora Il profeta (domenica 16 ore 18) del 2009, l’ascesa nel mondo della mala corsa di un piccolo e scaltro delinquente magrebino; I fratelli Sisters (martedì 18 ore 20.30) del 2018, ambientato in Oregon nel 1851; protagonisti due fratelli ambiziosi che progettano di uccidere un eccentrico cercatore d’oro; Sulle mie labbra (mercoledì 19 ore 16) del 2001, storia di Carla, una donna dal deficit uditivo che assume come collaboratore un ex detenuto e Dheepan- Una nuova vita (giovedì 20 ore 16) del 2015, un guerriero cingalese fuggito dal suo paese e giunto  a Parigi spacciandosi per  marito  di una profuga e padre di una bambina orfana.

 

Alcuni contenuti o funzionalità non sono disponibili senza il tuo consenso all’utilizzo dei cookie!

Per poter visualizzare questo contenuto fornito da Facebook Like social plugin abilita i cookie: Clicca qui per aprire le tue preferenze sui cookie.

Pierfranco Bianchetti
Pierfranco Bianchetti , giornalista pubblicista e socio del Sindacato Nazionale Critici Cinematografici Italiani è laureato in Sociologia a Trento. Ex funzionario comunale, responsabile dell’Ufficio Cinema del Comune di Milano, ha diretto n l’attività del Cinema De Amicis fino alla chiusura nel 2001. Ha collaborato a Panoramica – I Film di Venezia a Milano, Locarno a Milano, Il Festival del Cinema Africano; Sguardi altrove; ha scritto sulle pagine lombarde de l’Unità e de Il Giorno, Spettacoli a Milano, Artecultura, Top Video; Film Tv; Diario e diversi altri periodici. Attualmente scrive per Cinecritica, collabora a Riquadro.com e cura il sito lombardo del SNCCI. Ha realizzato rassegne e cicli sul tema “Cinema e Storia” presso il “Civico Museo di Storia Contemporanea” di Milano e la Biblioteca Civica di Via Oglio.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci qui il tuo nome