Omaggio al maestro: Citto Maselli alla sezione cinema della Milanesiana

Sabato 15 giugno 2019 al cinema Mexico di Milano l’incontro con uno dei registi più originali del cinema italiano

0
Foto film Gli sbandati

In programma i film Le ombre rosse; Lontano dal Vietnam; Lettera aperta a un giornale della sera

Nato a Roma nel 1930, Francesco Maselli, detto Citto, dopo il diploma al Centro Sperimentale di Cinematografia diventa assistente di diversi registi prima di debuttare nel 1955 con Gli sbandati, ambientato nei mesi precedenti e successivi all’8 settembre 1943 la storia di un gruppo di giovani rampolli della borghesia lombarda che si trasferiscono da Milano in una villa di campagna per sfuggire ai bombardamenti. La loro tranquilla permanenza sarà turbata dall’arrivo di un gruppo di poveri sfollati. Premiato con una menzione speciale alla Mostra del Cinema di Venezia, il film mette in luce questo nuovo autore del nostro cinema. Seguiranno La donna del giorno, 1957 e I delfini, 1960 che vedono ancora protagonisti la piccola borghesia in ascesa e i ragazzi rampanti dei ceti sociali beneficati dal boom economico in arrivo.  Autore originale nei contenuti e nel linguaggio, Maselli scava con la sua cinepresa le coscienze degli uomini senza fare sconti a nessuno. Tra le sue opere più importanti, Gli indifferenti, 1964, dal romanzo omonimo di Alberto Moravia; Lettera aperta a un giornale della sera, 1970; Il sospetto, 1975 con un grande Gian Maria Volonté; Storia d’amore, 1986, premio miglior interpretazione femminile a Valeria Golino ancora alla Mostra di Venezia 1986. L’omaggio al regista prevede alle ore 15 la proiezione dei film Le ombre rosse, 2009 e alle ore 16.45 di Lontano dal Vietnam di Jean-Luc Godard, Chris Marker, Alain Resnais, Agnès Varda, William Klein, Joris Ivens, Claude Lelouch. Alle ore 21 il regista e Antonio Gnoli dialogheranno prima della consegna del Premio Omaggio al Maestro Citto Maselli. Interverranno Daniele Costantini, Roberto Herlitzka, Veronica Gentili, Piero Faggioni, Eugenia Costantini, Enrico Ghezzi, Antonio Gnoli e Giulio Sangiorgio. A seguire, la proiezione di Lettera aperta a un giornale della sera.

Alcuni contenuti o funzionalità non sono disponibili senza il tuo consenso all’utilizzo dei cookie!

Per poter visualizzare questo contenuto fornito da Facebook Like social plugin abilita i cookie: Clicca qui per aprire le tue preferenze sui cookie.

Pierfranco Bianchetti
Pierfranco Bianchetti , giornalista pubblicista e socio del Sindacato Nazionale Critici Cinematografici Italiani è laureato in Sociologia a Trento. Ex funzionario comunale, responsabile dell’Ufficio Cinema del Comune di Milano, ha diretto n l’attività del Cinema De Amicis fino alla chiusura nel 2001. Ha collaborato a Panoramica – I Film di Venezia a Milano, Locarno a Milano, Il Festival del Cinema Africano; Sguardi altrove; ha scritto sulle pagine lombarde de l’Unità e de Il Giorno, Spettacoli a Milano, Artecultura, Top Video; Film Tv; Diario e diversi altri periodici. Attualmente scrive per Cinecritica, collabora a Riquadro.com e cura il sito lombardo del SNCCI. Ha realizzato rassegne e cicli sul tema “Cinema e Storia” presso il “Civico Museo di Storia Contemporanea” di Milano e la Biblioteca Civica di Via Oglio.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci qui il tuo nome