La prima vacanza non si scorda mai

Lei sacco a pelo, lui Grand Hotel. Prima vacanza insieme Bulgaria.

0

La prima vacanza non si scorda mai
di Patrick Cassir
con Camille Chamoux, Jonathan Cohen, Camille Cottin, Jérémie Elkaïm, Vincent Dedienne
Voto: curioso

Marion e Ben si conoscono su Tinder. Lei si definisce antitradizionale, lui tradizionalista. Lui mette la maglia della salute, lei ha i classici amici che sfottono quelli che si mettono la maglia della salute. Fanno sesso, decidono di fare le vacanze insieme. Le vacanze sono il loro test di convivenza. Lei ama l’avventura, il che significa che adora i posti disastrosi e disprezza quelli normali, lui a rovescio, vuole vacanze comode e buoni servizi. In realtà sono ambedue alla moda e conformisti: lei difende anche l’improponibile, purché antisistema, lui è a suo agio anche col kitsch, purché filosistema. Per venirsi incontro, come nelle barzellette, si accordano  per fare le vacanze a metà strada, in Bulgaria, prima in un bed and breakfast imbarazzante, poi in un posto selvaggio frequentato da dropout disinibiti e un po’ ladri, infine nel classico albergo per turisti borghesi ricchi, stupidi e noiosi. All’antropologia un tanto al chilo (non incontrano mai persone normali) si aggiungono alcuni fantasmi sessuali che preparano la coppia alle nevrosi future. Francamente non vorremmo fare le vacanze con nessuno dei due e non crediamo alla loro disperazione per la separazione nel bel mezzo della vacanza. Si direbbe che la comicità passi attraverso l’irritazione. Ma forse è un modo di dire che è una storia d’amore.

Alcuni contenuti o funzionalità non sono disponibili senza il tuo consenso all’utilizzo dei cookie!

Per poter visualizzare questo contenuto fornito da Google Youtube abilita i cookie: Clicca qui per aprire le tue preferenze sui cookie.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci qui il tuo nome