Le foto di Andrew Bird al TRI-P Music Festival di Milano

0
Andrew Bird e Madison Cunningham in concerto alla Triennale di Milano - 26 giugno 2019 - © Foto: Riccardo Medana

Ieri sera è stata inaugurata l’Edizione 2019 del TRI-P Music Festival ai giardini della Triennale di Milano con il concerto di Andrew Bird. La kermesse proseguirà il 2 luglio con il concerto dei Tinariwen e il 22 luglio con il set di Calexico and Iron & Wine.

Andrew Bird ha registrato un album in una stalla, uno sul fondo di un canyon e un altro sulla riva di un fiume. Suona il violino da autodidatta, la chitarra come un folksinger e fischia meglio di un profeta. È irriverente, profondo, sempre incantevole. Se non fosse un geniale songwriter sarebbe un filosofo esistenzialista, consumato dalla Storia e lucidamente umano. Nel suo ultimo album My finest work yet (“il più bello finora”) cita Sisifo e la Catalogna, si raffigura come Marat nella vasca da bagno e da whistle-blower qual è ci avverte che “la Terra sta girando più veloce”, “c’è una guerra civile fredda” e “siamo tutti fottuti”. Eppure riesce lo stesso a scherzarci su, a canzonare la catastrofe in arrivo. Questo è il pane dei forti, direbbe Baudelaire, e la musica di Andrew Bird non è da meno.

In apertura la cantautrice Madison Cunningham, che ha poi accompagnato Andrew Bird nel corso della serata.

Le foto del concerto di Andrew Bird e Madison Cunningham alla Triennale di Milano, mercoledì 26 giugno 2019

Alcuni contenuti o funzionalità non sono disponibili senza il tuo consenso all’utilizzo dei cookie!

Per poter visualizzare questo contenuto fornito da Facebook Like social plugin abilita i cookie: Clicca qui per aprire le tue preferenze sui cookie.

Riccardo Medana
Non ha ancora capito cosa farà da grande, ma per adesso ha in tasca una laurea magistrale in Ingegneria Informatica, fa lo sviluppatore Web freelance, collabora con il Politecnico di Milano e con varie società di comunicazione. Ama lavorare dietro le quinte e, in generale, "si ripete spesso che è fortunato" (cit.). Appassionato di musica, eventi e fotografia live, adora andare ai concerti e quando può si precipita sotto il palco a scattare. Si (pre)occupa della parte tecnica di Spettakolo.it (quindi se il server crolla è colpa sua). Per festeggiare i suoi 30 anni ha scritto il suo primo libro "Da ventinove a trenta" (YouCanPrint, 2018).

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci qui il tuo nome