L’organizzatore del concerto di Vasco a Cagliari: «Mai più in Sardegna!»

6

Brutte notizie per i fan sardi di Vasco: quelli del 18 e 19 giugno scorsi alla Fiera di Cagliari potrebbero essere stati gli ultimi due concerti del rocker di Zocca sull’isola.
A riportarlo è Sardegna Concerti, referente di Live Nation per i live in terra sarda, che ha lamentato che l’accoglienza della città di Cagliari «è stata pessima, soprattutto a livello istituzionale».
Massimo Palmas, patron di Sardegna concerti, ha riassunto tutti i problemi in una lettera indirizzata a Paolo Truzzu, neoeletto sindaco della città: richieste di soldi per utilizzare uno spazio, l’area fiera, che era stato promesso gratis. Altri 17.5000 euro perché sarebbe stata richiesta la presenza di un presidio medico avanzato e di 13 ambulanze medicalizzate, mentre «a San Siro erano sei». Ulteriori 40mila per le spese della polizia locale e, come se non bastasse, la richiesta di ben 8.500 euro (più Iva) per parcheggiare per 24 ore i 70 tir in un’area dove ci sono solo i resti di quella che fu l’Arena grandi eventi.
Secondo Palmas, tutto ora finirà nelle mani dei legali, visto che Live Nation aveva posto come condizione per portare Vasco sull’isola quella di non dover sborsare nemmeno un euro.
Sul banco degli imputati dell’organizzatore sono quindi finiti l’istituzione Comune e la Fiera, ente proprietario dello spazio che ha ospitato il doppio concerto. E la sentenza di Sardegna Concerti è quella di una condanna pesantissima: «mai più in Sardegna».
E chi, purtroppo, pagherà più di tutti le spese, saranno i fan, costretti nuovamente a sobbarcarsi viaggi per poter vedere i concerti in terraferma.

Alcuni contenuti o funzionalità non sono disponibili senza il tuo consenso all’utilizzo dei cookie!

Per poter visualizzare questo contenuto fornito da Facebook Like social plugin abilita i cookie: Clicca qui per aprire le tue preferenze sui cookie.

Andrea Giovannetti
Nato a Roma nel 1984, ma vivo a Venezia per lavoro. Musicista e cantante per passione e per diletto, completamente autodidatta, mi rilasso suonando la chitarra e la batteria. Nel tempo libero ascolto tanta musica e cerco di vedere quanti più concerti possibili, perchè sono convinto che la musica dal vivo abbia tutto un altro sapore. Mi piace viaggiare, e per dirla con le parole di Nietzsche (che dice? boh!): "Senza musica la vita sarebbe un errore".

6 COMMENTI

  1. Facciamo una città turistica…..
    Arena chiusa
    Fiera chiusa
    Musica zero
    Solo biciclette e lavori in corso questo fa bene al turismo negozi chiusi etc etc …
    Vergogna una città come Cagliari dovrebbe fare un evento al giorno….io porterei pure gli Stones….a no scusate …è vero sono diabolici…

  2. Abito a Lucca e ogni anno si svolge il Lucca Summer Festival non senza polemiche e problematiche, ma tutto ciò è fonte di pubblicità per la città, e ritorno economico per molti locali ed esercizi pubblici. Con grande piacere ho assistito al concerto di Vasco il 18 giugno ed è stato bellissimo…concordo nel dire che l’amministrazione cagliaritana dovrebbe mettere in programma più concerti

  3. Mi chiedo come si fa ad organizzare un concerto senza contratti preventivi sulle spese… credo che gli organizzatori siano degli sprovveduti. Vista la pecora… i municipali l’hanno tosata come da tradizione ma bisogna essere coglioni per dare al coltello dalla parte del manico alle sanguisughe

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci qui il tuo nome