La seconda edizione del Festival degli Dei

Dal 1 all’8 luglio 2019 la manifestazione cinematografica itinerante che ripercorre la nota Via degli Dei tra Bologna e Firenze

0
Foto Festival degli Dei

Il Festival toccherà Comuni emiliani e Comuni toscani

Ad aprire il 1° luglio il Festival degli Dei, diretto da Enrico Magrelli e Rosetta Sannelli, sarà la proiezione in anteprima italiana a Bologna in Piazza Maggiore di Pasqualino Settebellezze diretto da Lina Wertmüller nel 1975, il cui restauro è stato realizzato dal Centro Sperimentale di Cinematografia-Cineteca Nazionale-Cineteca Nazionale grazie all’impegno economico di Genoma Films di Paolo Rossi Pisu e con il contributo di Deisa Ebano Calzanetto. Obiettivo del Festival degli Dei è di portare il cinema nei luoghi dove spesso non arriva a causa dell’assenza fisica delle sale cinematografiche; oltre a ciò, il Festival vuole promuovere, proprio in questi luoghi di rara bellezza che riflettono le tradizioni culturali uniche delle loro Città Metropolitane, la Bologna Medievale e la Firenze dei Medici, il fenomeno del cineturismo e la riscoperta eno-gastronomica di uno dei territori più belli e incontaminati d’Italia. Valorizzare anche il territorio attraverso il cinema sarà il fil rouge del Festival, attraverso un percorso che si fa metafora di un viaggio fisico, mentale e sentimentale. Presenti all’inaugurazione Giancarlo Giannini, Maria Zulima Job, figlia della regista futuro premio Oscar Lina Wertmüller, Lodo Guenzi de Lo Stato Sociale per presentare insieme al regista Antonio Pisu il suo primo film da protagonista Dittatura Last Minute, Tiziana Foschi e Greg del duo comico Lillo e Greg. La manifestazione toccherà nell’ordine i Comuni emiliani di Sasso Marconi, Monzuno, Monghidoro, San Benedetto Val di Sambro e poi quelli toscani di Firenzuola, Barberino di Mugello e Scarperia e San Piero. La giornata di chiusura si svolgerà nel comune fiorentino di Scarperia con la proiezione del film Bohemian Rhapsody e un tributo ai Queen.  Tra i film in programma, Domani è un altro giorno di Simone Spada; Il testimone invisibile di Stefano Mordini; Un viaggio a quattro zampe di Alessandro Genovesi.

 

 

 

 

Alcuni contenuti o funzionalità non sono disponibili senza il tuo consenso all’utilizzo dei cookie!

Per poter visualizzare questo contenuto fornito da Facebook Like social plugin abilita i cookie: Clicca qui per aprire le tue preferenze sui cookie.

Pierfranco Bianchetti
Pierfranco Bianchetti , giornalista pubblicista e socio del Sindacato Nazionale Critici Cinematografici Italiani è laureato in Sociologia a Trento. Ex funzionario comunale, responsabile dell’Ufficio Cinema del Comune di Milano, ha diretto n l’attività del Cinema De Amicis fino alla chiusura nel 2001. Ha collaborato a Panoramica – I Film di Venezia a Milano, Locarno a Milano, Il Festival del Cinema Africano; Sguardi altrove; ha scritto sulle pagine lombarde de l’Unità e de Il Giorno, Spettacoli a Milano, Artecultura, Top Video; Film Tv; Diario e diversi altri periodici. Attualmente scrive per Cinecritica, collabora a Riquadro.com e cura il sito lombardo del SNCCI. Ha realizzato rassegne e cicli sul tema “Cinema e Storia” presso il “Civico Museo di Storia Contemporanea” di Milano e la Biblioteca Civica di Via Oglio.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci qui il tuo nome