Weekend al cinema: arrivano Toy Story 4, Dolan e la biografia di Nureyev

0
Toy Story 4

L’ultimo weekend di giugno porta nelle sale italiane il quarto episodio di una delle serie d’animazione più amate degli ultimi anni, ma anche il nuovo film di Xavier Dolan ed una biografia di Nureyev, oltre ad altri film che potrebbero riservare sorprese.

Toy Story 4 di John Lasseter, come si intuisce già dal titolo, è il quarto capitolo della saga iniziata nell’ormai lontano 1995. Il terzo episodio, quello del 2010, faceva pensare che potesse essere quello conclusivo, ma la Pixar ha voluto accontentare i tanti fan della serie e produrre una quarta avventura. In questo film i giocattoli si sono trasferiti dalla stanza di Andy a quella di Bonnie. Al gruppo storico si è aggiunto Forky, un nuovo gioco, che però presto si perderà. Sarà Woody a partire per recuperarlo, incontrando sul suo cammino nuovi personaggi ed anche una vecchia fiamma.

Alcuni contenuti o funzionalità non sono disponibili senza il tuo consenso all’utilizzo dei cookie!

Per poter visualizzare questo contenuto fornito da Google Youtube abilita i cookie: Clicca qui per aprire le tue preferenze sui cookie.

Presentato al Festival di Toronto dello scorso anno, arriva anche nelle sale italiane La mia vita con John F. Donovan di Xavier Dolan, Al suo primo film in lingua inglese, il regista canadese racconta la storia di Rupert, grande fan di John F. Donovan, star della televisione e del cinema, ed il rapporto epistolare tra i due, concluso a causa della morte della star dopo una serie di scandali. Molto atteso, il film non ha ottenuto finora un grande successo ed anche le critiche non sono state particolarmente favorevoli. Resta comunque un film di Dolan, uno degli autori più interessanti dell’ultima generazione. Nel ricco cast figurano, fra gli altri, Natalie Portman, Susan Sarandon e Kathy Bates.

Alcuni contenuti o funzionalità non sono disponibili senza il tuo consenso all’utilizzo dei cookie!

Per poter visualizzare questo contenuto fornito da Google Youtube abilita i cookie: Clicca qui per aprire le tue preferenze sui cookie.

Nureyev – The White Crow di Ralph Fiennes, come si può facilmente intuire, non è altro che la biografia del grande ballerino russo Rudolf Nurayev (interpretato da Oleg Ivenko), a partire dalla sua infanzia fino agli anni del successo, ma anche dei problemi in patria con il KGB. Ralph Fiennes figura anche come attore, il film è stato presentato al Telluride Film Festival dello scorso anno.

Alcuni contenuti o funzionalità non sono disponibili senza il tuo consenso all’utilizzo dei cookie!

Per poter visualizzare questo contenuto fornito da Google Youtube abilita i cookie: Clicca qui per aprire le tue preferenze sui cookie.

Chi ama i thriller con venature horror può provare a vedere Ma di Tate Taylor, film che racconta la storia di un gruppo di adolescenti che vengono ospitati da una donna piuttosto solitaria per le loro feste, a patto che osservino alcune regole. L’ospitalità si trasformerà però in ossessione, con conseguenze nefaste per i giovani ospiti.

Alcuni contenuti o funzionalità non sono disponibili senza il tuo consenso all’utilizzo dei cookie!

Per poter visualizzare questo contenuto fornito da Google Youtube abilita i cookie: Clicca qui per aprire le tue preferenze sui cookie.

Wolf Call – Minaccia in alto mare di Antonin Baudry è un film d’azione francese che racconta la storia di un sottomarino francese in missione al largo della costa siriana, a bordo del quale c’è un uomo che ha la capacità di riconoscere ogni suono che sente. Un suo errore metterà però l’equipaggio in pericolo di vita. Nel cast figurano nomi importanti del cinema francese, come Omar Sy e Mathieu Kassovitz.

Alcuni contenuti o funzionalità non sono disponibili senza il tuo consenso all’utilizzo dei cookie!

Per poter visualizzare questo contenuto fornito da Google Youtube abilita i cookie: Clicca qui per aprire le tue preferenze sui cookie.

Escono anche (cliccando sul titolo potete vedere il trailer) Atto di fede di Roxann Dawson e Carmen y Lola di Arantxa Echevarría.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci qui il tuo nome