5 Luglio 1989, esce Weekend con il morto

0

A volte anche i cinepanettoni sbancano negli USA, sebbene, a dire la verità, questo è un film estivo anche nell’ambientazione: idea non originalissima (classica commedia degli equivoci, con in più la salma di uno dei personaggi che viene trattata come fosse ancora in vita), e in realtà neanche particolarmente divertente. Diretto da Ted Kotcheff di Rambo, e con protagonista Andrew Mc Carthy, uno dei giovani attori più popolari del periodo, insieme a Emilio Estevez, Charlie Sheen, Judd Nelson (e che, come gli altri, si scioglie negli anni ’90, tranne Estevez che inizia una discreta carriera da regista). Film stroncatissimo dai critici, ebbe però un successo fenomenale al botteghino: battuto soltanto da Rain man, in quell’anno si lasciò dietro Le relazioni pericolose, Una donna in carriera e Mississipi burning, e da un budget di 6M ne ricavò più di 70.

Divenne pure un piccolo cult, citatissimo nella cultura pop USA (tra cui Friends, How I Met Your Mother e I Simpson) —  in particolare per la famosa scena di Bernie (la salma) sugli sci d’acqua — e diede vita ad un sequel nel 1993. Ultima  curiosità : il suffisso “at Bernie’s” che fa parte del  titolo originale, diviene addirittura una forma idiomatica USA per definire tutte quelle situazioni paradossali che includono persone defunte!

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci qui il tuo nome