7 Luglio 1988, esce Un pesce di nome Wanda

0

Se non la migliore commedia britannica degli anni ‘80, poco ci manca: da quelle parti viene considerata quasi l’equivalente del nostro Non ci resta che piangere. Negli Stati Uniti, invece, non piacque subito, visto che dovette essere programmata due volte prima di avere successo.

Nonostante fosse diretta dal veterano Charles Crichton, in realtà è considerata ufficiosamente la prima e ultima regia di John Cleese, mostro sacro della commedia britannica e membro dei Monty Python, che nonostante avesse richiamato l’anziano regista dal pensionamento (ne era un grande ammiratore), si trovò costretto a supportarlo proprio per problemi di età.

Il film, raffinato e a tratti irresistibile, vincerà due Oscar: Miglior Sceneggiatura e Miglior Attore Non Protagonista, un Kevin Kline davvero straordinario nel suo ritratto del pretenzioso e stupidissimo nichilista Otto. Curiosità: mentre nella versione nostrana Otto parlava a Wanda/Jamie Lee Curtis in spagnolo per conquistarla, nella versione originale parlava proprio in italiano, sfoggiando a caso frasi da guida turistica e ordini al ristorante, oltre a un accenno di “Nel blu dipinto di blu”, che improvvisò, in un momento topico, quando si dimenticò qualche nome di formaggio che avrebbe dovuto pronunciare!

 Altre ricorrenze

  • 1949, nasce Shelley Duvall, attrice di Shining e Io e Annie
  • 1973, muore Veronica Lake, attrice de I dimenticati e La dalia azzurra
  • 1981, esce Fuga per la vittoria, di John Huston, uno dei capisaldi della cinematografia maschile con Sylvester Stallone, Michael Caine e Pelé, che sconfiggono i nazisti su un campo di calcio.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci qui il tuo nome