Ermal Meta, un cammeo per il progetto “Artes”

0

Come da poco comunicato da Cuoio di Toscana, consorzio nato per la promozione e la tutela della prestigiosa e raffinata industria conciaria della regione, Ermal Meta sarà tra i protagonisti di Artes, un cortometraggio attualmente in fase di realizzazione che rappresenta un progetto speciale «per raccontare, attraverso l’affascinante linguaggio del cinema, la bellezza, la tradizione e la cultura del saper fare artigianale».

Quella di Ermal sarà una partecipazione a carattere musicale, e proprio la Musica rappresenterà il trait d’union tra le trame del racconto per immagini («un linguaggio trasversale capace di avvicinare tutti, anche i più giovani, alla tradizione della lavorazione del cuoio»). Ecco come viene presentato il progetto: «In “Artes” si incrociano i racconti di tre figure ricche di fascino, tre personaggi di grandissimo spessore, in grado di rappresentare vere e proprie eccellenze italiane. Roberto Ugolini, uno tra i più noti artigiani della scarpa su misura. Fabrizio Poletti, il celebre liutaio che, utilizzando il legno delle botti esauste, produce artigianalmente chitarre utilizzate da alcuni grandi chitarristi internazionali. Ermal Meta, una grandissima figura artistica nella musica d’autore. Le storie che vengono raccontate nel cortometraggio sono caratterizzate dal forte legame con l’artigianalità e il valore del Made in Italy. Sono racconti che si intrecciano, accompagnando lo spettatore attraverso un percorso ricco di poesia. Lo short movie, nato da un’idea di Michele Pecchioli, creative director di Aria Advertising, e realizzato da Aria Productions, è diretto da Stefano Lodovichi, giovane e innovativo regista, che ha già firmato lavori di successo come la serie tv “Il Cacciatore”, trasmessa da Rai 2 e premiata nel 2018 al Festival Internazionale Canneseries, e “Il processo”, in programma per la prossima stagione televisiva Mediaset. La regia del nuovo lavoro diretto da Lodovichi per Cuoio di Toscana sarà caratterizzata da un montaggio inedito, “musicale”. A fare da cornice alle riprese del cortometraggio, location suggestive e ricche di fascino. Gli spettacolari corridoi degli Uffizi di Firenze, spazi dove l’arte e la bellezza catturano lo sguardo e fanno innamorare. La conceria, il luogo dove nasce il cuoio da suola firmato Cuoio di Toscana, la materia prima che, tra tradizione e innovazione, viene lavorata per poi essere utilizzata dai più importanti fashion brand internazionali. La “magica” bottega fiorentina di un artigiano che produce scarpe da uomo, il laboratorio in cui la materia prende vita e fornisce la base per prodotti unici e preziosi.

Dopo un triennio denso di successi, culminato nel grande concerto d’arrivederci al Forum di Assago lo scorso 20 aprile, Ermal Meta si sta concedendo un periodo di meritato riposo, così che la vita possa suggerirgli le giuste ispirazioni per il suo quarto album, in arrivo (probabilmente) sul finire del prossimo anno.

 

Alcuni contenuti o funzionalità non sono disponibili senza il tuo consenso all’utilizzo dei cookie!

Per poter visualizzare questo contenuto fornito da Facebook Like social plugin abilita i cookie: Clicca qui per aprire le tue preferenze sui cookie.

Chiara Rita Persico
Classe ’83, nerd orgogliosa e convinta, sono laureata con lode in ingegneria dei sogni rumorosi ed eccessivi, ma con specializzazione in realismologia e contatto col suolo. Scrivo di spettacolo da sempre, in italiano e in inglese, e da sempre cerco di capirne un po’ di più della vita e i suoi arzigogoli guardandola attraverso il prisma delle creazioni artistiche di chi ha uno straordinario talento nel raccontarla con sincerità, poesia e autentica passione.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci qui il tuo nome