Il fenomeno Skate Kitchen arriva al Cinemino di Milano

Mercoledì 17 luglio 2019 nel cineclub di via Seneca, 6 alle ore 21.20 la proiezione del film di Crystal Moselle in uscita nelle sale italiane il 18 luglio

0
Foto film Skate Kitchen

Il videoclip originale Skate Park sarà presentato alla fine del film

Dopo essere approdato al Sundance Festival nel 2018, aver riscosso l’attenzione di HBO che ha già messo in lavorazione una serie, ed essere stato accolto con entusiasmo da alcune delle più prestigiose testate anglosassoni tra cui The New Yorker, Dazed e The Guardian, Skate Kitchen di Crystal Moselle arriva finalmente sui grandi schermi italiani. Il film racconta di una crew di ragazze terribili che attraversano sui loro skateboard le strade di New York diventando protagoniste di una disciplina e di una cultura che fino a qualche anno fa erano considerate di pertinenza unicamente maschile. La pellicola, già uscita negli Stati Uniti lo scorso anno, è incentrata sull’incontro tra Camille, un’introversa adolescente di Long Island, e un insolito gruppo di skater newyorkesi composto unicamente da ragazze. L’immagine di un collettivo di skater al femminile ha evidentemente colto nel segno, decretando l’inaspettato successo del film e lanciando una vera e propria nuova tendenza in fatto di urban style. Quasi una rivoluzione, se si considera che, a parte qualche rara apparizione negli anni ’70 e ’80, solo nel 1998 la prima skater donna ha potuto accedere al professionismo. Il collettivo Skate Kitchen esiste davvero: nata alcuni anni fa in un liceo di New York proprio per contrastare il predominio maschile negli skate park, la formazione originaria era composta da sei ragazze. Il nome, hanno raccontato in alcune interviste, nacque casualmente: i commenti che arrivavano alle loro orecchie quando salivano sulla loro tavola da skate erano del tipo: “cosa ci fa una ragazza sullo skate? Il suo posto dovrebbe essere in cucina!”. Da lì la nascita del nome e di un account Instagram che iniziasse a raccontare e mostrare il loro mondo.  Tutti coloro che parteciperanno alla proiezione riceveranno la locandina del film autografata da Rancore, il rapper appassionato di skate che ha realizzato il videoclip Skate Park.  Per l’occasione, tutti gli under 25 avranno diritto al biglietto ridotto a euro 5 (anziché 7 euro) e tessera Il Cinemino a euro 3 (anziché 5 euro).

 

 

 

 

 

 

 

Alcuni contenuti o funzionalità non sono disponibili senza il tuo consenso all’utilizzo dei cookie!

Per poter visualizzare questo contenuto fornito da Facebook Like social plugin abilita i cookie: Clicca qui per aprire le tue preferenze sui cookie.

Pierfranco Bianchetti
Pierfranco Bianchetti , giornalista pubblicista e socio del Sindacato Nazionale Critici Cinematografici Italiani è laureato in Sociologia a Trento. Ex funzionario comunale, responsabile dell’Ufficio Cinema del Comune di Milano, ha diretto n l’attività del Cinema De Amicis fino alla chiusura nel 2001. Ha collaborato a Panoramica – I Film di Venezia a Milano, Locarno a Milano, Il Festival del Cinema Africano; Sguardi altrove; ha scritto sulle pagine lombarde de l’Unità e de Il Giorno, Spettacoli a Milano, Artecultura, Top Video; Film Tv; Diario e diversi altri periodici. Attualmente scrive per Cinecritica, collabora a Riquadro.com e cura il sito lombardo del SNCCI. Ha realizzato rassegne e cicli sul tema “Cinema e Storia” presso il “Civico Museo di Storia Contemporanea” di Milano e la Biblioteca Civica di Via Oglio.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci qui il tuo nome