12 Luglio 2002, esce Era mio padre

0

Il secondo film di Sam Mendes, regista britannico che poi si imbarcherà, negli ultimi anni, nell’impresa di rivitalizzare il brand di James Bond, riuscendoci parzialmente.

Film attesissimo in quanto il debutto di Mendes fu col pluripremiato American Beauty del 1999, e l’asticella era piuttosto alta: viene scelta la trama di una storia di gangster e di una fuga di padre e figlio, e un cast veramente eccezionale, con Tom Hanks nella parte del protagonista e come suoi avversari Daniel Craig (che poi dirigerà come nuovo James Bond), Jude Law (magistralmente spaventoso il suo assassino che sembra un roditore dai denti marci) e il grandissimo Paul Newman, al suo ultimo film.

È forse il film più cupo di Mendes, e anche questo, come i suoi primi 4, viene caratterizzato da un colore: in questo caso, il verde (in American Beauty era il rosso, per esempio), colore della speranza nella quale i protagonisti non smettono mai di credere fino all’ultimo secondo.

Mendes racconta peraltro di una scena commovente: quando Conrad Hall, responsabile della fotografia, si mise a piangere mentre riprendeva Paul Newman nell’epica scena sotto la pioggia, il regista gli chiese perché e Hall rispose “era così bello”. Non solo Newman avrà la nomination per la sua interpretazione (al suo ultimo film), ma Hall vincerà l’Oscar per la fotografia. Non lo potrà ritirare, morendo due mesi prima della cerimonia.

Altre ricorrenze

  • 1937, nasce Bill Cosby, attore al cinema (Leonard salverà il mondo) ma soprattutto in TV con I Robinson
  • 1943, nasce Walter Murch, montatore, 3 Oscar per suono e montaggio (ll paziente inglese, Apocalypse Now), altre 4 candidature
  • 1973, muore Lon Chaney, il primo Uomo Lupo sullo schermo
  • 1974, nasce Gabriel Garko, attore de Le fate ignoranti e Incompresa
  • 1978, nasce Topher Grace, attore di Spiderman 3 e In good company
  • 1978, nasce Michelle Rodriguez, attrice di Avatar e Fast & Furious

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci qui il tuo nome