15 Luglio 1988, esce Die hard – Trappola di cristallo

0

Insieme a Arma letale e Un piedipiatti a Beverly Hills, il poliziesco-film d’azione più archetipico degli anni ’80, e il più adrenalinico e “supereroistico” dei 3. Ne verranno fuori ben 5 sequel, per uno dei franchise più redditizi della storia del cinema moderno.

C’è tutto: l’eroe un po’ cowboy (e in canotta della salute), la damigella da riconquistare e gli ostaggi da salvare, il palazzo trappola e fortezza allo stesso tempo, il cattivo di turno che per giunta è tedesco (anche se interpretato dal grande attore britannico Alan Rickman, scomparso da pochissimo). Sarebbe stato un film diverso, se la Fox avesse effettivamente scelto Arnold Schwarzenegger, come era inizialmente previsto, invece del simpatico Bruce Willis. Di certo per Bruce, prima di impelagarsi con improbabili pubblicità in Italia, fu la rampa di lancio dopo la serie televisiva Moonlighting, alla quale poi seguiranno tutti i vari L’esercito delle 12 scimmie, Pulp Fiction, Il sesto senso, Unbreakable, nonché il diritto a partecipare all’All Star Game dei tamarri d’azione anni ’80, ovvero I mercenari (2010) con tutti i vari Stallone, Schwarzenegger, Rourke, eccetera.

Guadagnatissimo anche ad un prezzo molto alto: in occasione di una scena dove veniva usato un mitra da distanza molto ravvicinata, Willis perse quasi integralmente l’udito da un orecchio, rischiando di diventare il Van Gogh dei film d’azione. Quando si dice soffrire per l’arte.

Altre ricorrenze

  • 1944, nasce Jan Michael Vincent, attore di Un mercoledì da leoni e Allucinante notte per un delitto
  • 1961, nasce Forest Whitaker, attore de La moglie del soldato e Good Morning Vietnam, Oscar 2007 per L’ultimo re di Scozia
  • 1963, nasce Brigitte Nielsen, attrice di Rocky IV e Cobra
  • 1968, nasce Rosalinda Celentano, attrice de La passione di Cristo e L’amore probabilmente
  • 1976, nasce Diane Kruger, attrice di Bastardi senza gloria e Troy
  • 1982, nasce Laura Chiatti, attrice de L’amico di famiglia e Romanzo di una strage

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci qui il tuo nome