La Treves Blues Band al Festival di Parco Tittoni a Desio. Fabio Treves festeggia i 70 anni sull’onda di una musica intramontabile.

0
Foto Gianfilippo Masserano

Un nome, una garanzia per il Blues:  Fabio Treves è in pista fin dagli anni Settanta e ha accumulato una bella quantità di concerti che si intensificano nella stagione estiva. Uno di questi è in programma al Festival di Villa Tittoni, dove quest’anno si sono esibiti Carmen Consoli, Edda, Bandabardo, Sud Sound System e Modena City Ramblers, mentre sabato 20 luglio toccherà a lui, al «Puma di Lambrate», così ama definirsi questo musicista che ha attraversato indenne tutte le mode, perché il Blues non mente, il Blues ti entra nelle ossa e non ti molla. Fabio Treves ne è stato una bandiera in Italia, di un genere che trova forse poco spazio nelle radio e ancor meno in TV, ma lui stesso ha contribuito a mettere in rete una vera e propria radio dedicata al Blues sul canale di Lifegate dove l’artista partecipa da anni con un programma dedicato al genere. La sua armonica è stata ospitata da numerosi artisti nei loro dischi, inserendosi perfino nel rock metal di Pino Scotto. 

Giusto quest’anno Treves festeggia i suoi 70 anni di una vita dedicata al Blues.

Fabio, nei giorni scorsi ti sei unito ai ricordi per il quarantennale della scomparsa di Stratos. Lo avevi conosciuto?
Certo che sì. Mi hanno invitato al ricordo che ne è stato fatto al Palazzo Mezzanotte di Milano come anteprima della rassegna Midnight Jazz. Ho portato un paio di scatti da mostrare al pubblico, uno di questi mi fa ancora un certo effetto. Gli stavo facendo lo scatto quando un ciuffo dei capelli gli è volato via, gliel’ho detto, ha sorriso e lo ha rimesso a posto, così gli ho fatto quello scatto.

Tu poi eri sul palco come presentatore al grande Concerto per Demetrio il 14 giugno 1979 all’Arena Civica. Chi ti ha raccomandato?
Veramente, io ero già attivo come musicista e avevo già inciso il mio primo album di Blues, un genere che è sempre stato tenuto ai margini in Italia. Ricordo che andai a chiedere a Gianni Sassi, che era a capo dell’organizzazione, di poter suonare quel giorno. Volevo portare il mio contributo a un amico che era scomparso, ma in cambio Sassi mi propose di fare il presentatore. 

Un episodio su tutti?
Ero sul palco e vedevo tutto quello che succedeva dietro le quinte. C’erano tanti artisti che avrebbero voluto salire sul palco, uno di questi era Pino Daniele, che conoscevo e insisteva con me per suonare. 

Veniamo al concerto che farai al parco Tittoni a Desio sabato 20 luglio. Con che formazione ti presenterai?
Io sarò all’armonica e voce, quindi Alex Gariazzo a chitarra e voce, Massimo Serra alla batteria, Gabriele Dellepiane al basso. La scaletta comprende i grandi classici del blues, ma ogni sera avremo qualche sorpresa in più, anche perché il pubblico cambia e determina la buona riuscita del concerto, perché diventa parte attiva e sono certo che al Parco Tittoni troveremo il pubblico migliore. In ogni caso, ecco alcuni titoli: I want to Be loved, Walkin’Blues, Checkin’ on my baby, Midnight special, Traintime Blues e Hideway.

Un ospite d’eccezione sarà sul palco con voi. Chi?
È Dennis Greaves, cantante, chitarrista e leader dei Nine Below Zero, che fin dal loro detonante esordio nel 1980 con il mitico Live at Marquee hanno proposto un mix esplosivo di blues & rock, che li ha consacrati come una delle migliori live band del British Blues. Sarà ancora più emozionante festeggiare i miei 70 anni insieme ad un amico e un bluesman internazionale.

TUTTI GLI APPUNTAMENTI LIVE:

Sabato 20 Luglio 2019 DESIO (MB) – Parco Tittoni Festival feat. Dennis Greaves (from Nine Below Zero)
Venerdì 26 Luglio 2019 NOVELLARA (RE) – “Anguria Blues”
Domenica 28 Luglio 2019 RUFFANO (LE) – Piazza San Francesco – “Trend & Blues Festival”
Sabato 3 Agosto 2019 TUORO SUL TRASIMENO (PG) – Supernova – loc. Vernazzano “Trasimeno Blues Festival”
Domenica 11 Agosto 2019 LIMONE PIEMONTE (CN) – Lago Terrasole – “Note d’Acqua”
Lunedì 12 Agosto 2019 ORTUERI (NU) – Cantina Bingiateris – Fabio Treves & Alex Kid Gariazzo “Dromos Festival”
Martedì 13 Agosto 2019 NURECI (OR) – Arena Mamma Blues “Mamma Blues Festival”
Giovedì 15 Agosto 2019 BRESCIA – Via Serenissima – “Festa di Radio Onda d’Urto”
Sabato 31 Agosto 2019 VINOVO (TO) – Piazza Rey – “Vinovo Blues Festival”

Fabio Treves e Pino Daniele al Blues Festival di Pistoia 1984

Alcuni contenuti o funzionalità non sono disponibili senza il tuo consenso all’utilizzo dei cookie!

Per poter visualizzare questo contenuto fornito da Facebook Like social plugin abilita i cookie: Clicca qui per aprire le tue preferenze sui cookie.

Giordano Casiraghi
Nato in Lombardia, prime collaborazioni con Radio Montevecchia e Re Nudo. Negli anni 70 organizza rassegne musicali al Teatrino Villa Reale di Monza. È produttore discografico degli album di Bambi Fossati e Garybaldi e della collana di musica strumentale Desert Rain. Collabora per un decennio coi mensili Alta Fedeltà e Tutto Musica. Partecipa al Dizionario Pop Rock Zanichelli edizioni 2013-2014-2015. È autore dei libri Anni 70 Generazione Rock (Editori Riuniti, 2005 - Arcana, 2018) e Che musica a Milano (Zona editore, 2014).

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci qui il tuo nome