Laura e Biagio stupiscono Torino con un viaggio emozionante tra le loro canzoni più belle (fotogallery)

0

Prosegue il Laura e Biagio Stadi 2019, che ieri sera ha fatto tappa a Torino.

Quello messo in piedi dai due cantanti è un live incentrato sulla loro grande amicizia, e protagonisti del tour sono i loro grandi successi.

Trent’anni di carriera Biagio, oltre venticinque Laura, entrambi con alle spalle un repertorio musicale ricco e dal quale non è stato difficile estrapolare i pezzi da inserire in scaletta, che appunto è ben congegnata, varia e ritmata.

Biagio e Laura, durante lo show , hanno interagito molto con i fan; si sono raccontati, coccolati e hanno scherzato tra di loro.

Il palco studiato per questo tour è molto scenico ed è composto da tanti led che regalano tridimensionalità alla scena e la trasformano di brano in brano. La direzione artistica è stata affidata a Luca Tommassini il quale ha strutturato uno spettacolo a tutto tondo e davvero originale, oltre che ricco di colpi di scena.

Laura e Biagio erano entrambi in forma smagliante e non si sono mai risparmiati: hanno corso tra le passerelle che abbracciavano la folla nel parterre, tra due enormi lettere, una L sulla sinistra e una B sulla destra, spesso accompagnati da una band d’eccezione, — capitanata  dal marito di Laura, Paolo Carta — oltre che da un corpo di ballo degno di nota e da elementi scenografici mobili che hanno aggiunto allo spettacolo quel tocco in più che ha fatto sicuramente la differenza impreziosendolo.

Tanti i momenti degni di nota durante la serata; lo show ha visto un alternarsi continuo di momenti in cui Biagio e Laura hanno regalato bellissimi duetti ad altri in cui ciascuno di loro si è goduto il palco in solitaria.

Tre ore di concerto che sembrano volare, passando da perle come Se io, se lei, a Buongiorno bell’anima, entrambi brani di Biagio,  per poi arrivare al cavallo di battaglia di Laura, La solitudine, che, ovviamente, è stata cantata all’unisono da tutto lo stadio. Successivamente, i due hanno intonato i loro brani più rock e i loro repertori più romantici. Momento molto condiviso dal pubblico è stato il set acustico, con Laura interprete dei brani del collega e viceversa.

Il concerto è arrivato al termine con i pezzi più forti dei due amici: Vivimi, Come se non fosse stato mai amore, Iris, giungendo così al gran finale, con il brano In Questa nostra casa nuova, durante il quale tutto il parterre ha sollevato ciascuno un foglio di carta con su sopra disegnata una casetta, dando vita così ad un’immagine davvero suggestiva immediatamente proiettata sui grandi ledwall presenti sul palco.

Una serata quindi indimenticabile per i tanti presenti, i quali hanno potuto godere di un concerto davvero bello ed emozionante, e ricco di sorprese.

Di seguito la fotogallery della serata.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci qui il tuo nome