21 Luglio 1989, esce Harry ti presento Sally

0

Forse la miglior sceneggiatura mai scritta per una commedia, firmata da Nora Ephron (che incredibilmente ebbe la nomination, ma non vinse: quell’anno toccò a L’attimo fuggente), il film di Rob Reiner è la quintessenza dell’umorismo americano newyorkese, al pari delle pellicole di Woody Allen, con le quali ha in comune il gusto per la battuta, ma in più una coralità ed eleganza di recitazione raramente viste sul grande schermo.

Darà vita a un vero e proprio filone di commedie romantiche, e i due protagonisti, Billy Crystal e Meg Ryan, cercheranno a più riprese di riprenderne, inutilmente, la perfezione: i vari Forget Paris, Insonnia d’amore, C’è posta per te, Notting Hill, ne sono copie abbastanza sbiadite.  Chissà, magari era l’alchimia che si era creata sul set tra i personaggi principali (Crystal e la Ryan non riappariranno mai più nello stesso film), nonché il fantastico supporto di Carrie Fisher (proprio lei, la Principessa Leia di Star Wars) e Bruno Kirby, a fare la differenza.

A riprova di ciò: l’epica scena in cui Sally mima un orgasmo al ristorante a beneficio di Harry (e del pubblico circostante), fu un’intuizione della Ryan/Sally; e mentre la giravano, fu Crystal/Harry a suggerire la battuta della signora al cameriere: “prendo quello che ha preso lei”.

Altre ricorrenze

  • 1926, nasce Norman Jewison, regista di Stregata dalla luna e Hurricane, 5 nomination all’Oscar
  • 1948, nasce Beppe Grillo, comico e politico, attore di Cercasi Gesù e Scemo di guerra
  • 1967, muore Basil Rathbone, 14 volte Sherlock Holmes sul grande schermo, 2 volte candidato all’Oscar
  • 1971, nasce Charlotte Gainsbourg, attrice di Nymphomaniac e Melancholia
  • 1978, nasce Josh Hartnett, attore di Sin City e Pearl Harbor

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci qui il tuo nome