A.R.M.O.N.I.A. Dopo la Valgerola e lo Stelvio, atto finale a Canzo

0
A.R.M.O.N.I.A.

Dopo la Valgerola e Valfurva-Stelvio, la prima edizione di A.R.M.O.N.I.A. nelle foreste si chiude il 26 e 27 luglio a Canzo (in provincia di Como). Questo weekend finale arriva dopo il grande successo del concerto per soli orchestra e coro con cento esecutori avvenuto ai piedi del Ghiacciaio Forni nel Parco Nazionale dello Stelvio (foto in apertura).
Ecco il programma della manifestazione organizzata da Slow Music in collaborazione con Ersaf: venerdì 26 luglio, alle ore 21, al Parco di Villa Meda avrà luogo una doppia iniziativa tra musica, informazione ed ecologia. Prima ci sarà la presentazione di Va’ sentiero!, il cammino d’alta quota lungo il Sentiero Italia, partito il 1° maggio 2019 da Muggia, di passaggio in Lombardia, nel comasco, nel mese di luglio.
A seguire il concerto di Bocephus King e quello di Ezio Guaitamacchi e Brunella Boschetti intitolato Green Rock – Quando la musica salva il pianeta: tra racconti, suoni e visioni, un affascinante viaggio multimediale, dall’attivismo degli anni ’60 alle battaglie contro il nucleare, dalla prima canzone ecologista alla nascita di Greenpeace, dalle visioni bucoliche alla consapevolezza animalista.

Sabato 27 luglio, a partire dalla mattina alle ore 10,30, con partenza da Fonti Gajum, un’originale passeggiata nella natura per arrivare a Prim’Alpemuniti di cuffie wireless, ascoltando un programma di 45 minuti circa che narra leggende dei boschi, per andare a incontrare le proposte di Tiziana Cera Rosco in Linfa, uno spettacolo-poesia che vuole essere anche una preghiera vegetale dal fondo del corpo umano.

Poi Erica Boschiero e Vasco Mirandola, con Sergio Marchesini alla fisarmonica in Alberi: una cantautrice e un attore che hanno in comune una visione poetica del coltivare arte, un giorno si fanno spazio tra i rumori e le sirene, si siedono dentro un albero e ascoltano. Un viaggio nel mondo vegetale, dove l’albero si fa protagonista, testimone, metafora, scenario di piccole e grandi vicende umane, nell’intimità di un silenzio che ti canta dentro.

Quindi lo scrittore Tiziano Fratus presenta Giona delle sequoie, il suo ultimo libro edito da Bompiani. In California Tiziano Fratus ha scoperto una terra dello spirito: nel continente delle sequoie, una delle più grandi cattedrali naturali del pianeta insieme all’Amazzonia e alla foresta del Borneo, ha respirato il vento che l’oceano riversa fra i giganti rossi che popolano luoghi mitici;

Fratus sarà inoltre protagonista di Domus respirandi – La stanza delle consegne, “DOMUS, un’insolita esperienza di reading di poesia, pensato per due spettatori alla volta, in uno spazio ridotto e isolato, dove si mettono tre seggiole, una per Fratus ed una per due spettatori-uditori alla volta; ogni 15/20 minuti si accolgono due nuovi spettatori.

Infine, Cecilia in Cupid’s Catalogue: cantautrice ed arpista, nel suo ultimo disco, parla dell’amore in tutte le sue sfaccettature, abbinando un erbario: ad ogni canzone un fiore o una pianta che per colori, profumi o sensazioni racconta di quel particolare tipo d’amore.

In caso di maltempo, concerti e performance si terranno al chiuso.

Alcuni contenuti o funzionalità non sono disponibili senza il tuo consenso all’utilizzo dei cookie!

Per poter visualizzare questo contenuto fornito da Facebook Like social plugin abilita i cookie: Clicca qui per aprire le tue preferenze sui cookie.

Redazione
Spettakolo! nasce nel 2015 e si occupa di cinema, musica, travel, hi-tech. Alla Redazione di Spettakolo! collaborano varie figure del mondo del giornalismo (e non) desiderose di raccontare tutto ciò che per loro è "spettacolo" (appunto).

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci qui il tuo nome