Omar Pedrini, un video in difesa dell’ambiente

0

È disponibile da oggi su YouTube il video di Pianeta Blu, brano di Omar Pedrini inserito nell’album Che ci vado a fare a Londra? del 2014. Il cantautore bresciano ha deciso di riproporre il pezzo a distanza di cinque anni dalla sua realizzazione e di lasciare che a raccontarlo fosse un collage di immagini dei suoi live, di paesaggi naturali e delle attuali battaglie in difesa dell’ambiente e contro il surriscaldamento globale proprio al fine di sensibilizzare un pubblico più vasto su un drammatico problema i cui genesi, sviluppo e entità ogni giorno — e inspiegabilmente, se si considera la quantità e qualità dei dati scientifici a disposizione — sono oggetto di controversie che ostacolano la già troppo lenta elaborazione di strategie radicali finalizzate alla sua risoluzione.

Alcuni contenuti o funzionalità non sono disponibili senza il tuo consenso all’utilizzo dei cookie!

Per poter visualizzare questo contenuto fornito da Google Youtube abilita i cookie: Clicca qui per aprire le tue preferenze sui cookie.

Diretto da Luca e Marco Donazzan, con le animazioni di Lorenzo Milan, il videoclip di Pianeta Blu vale a testimoniare la vicinanza di Omar alle giovani generazioni scese in campo per combattere la colpevole ottusità di chi ha attualmente in mano le redini economiche ed ecologiche mondiali: «Spero dia il suo piccolo grande contributo all’unica guerra che vale la pena di combattere: quella dei cambiamenti climatici», ha affermato l’artista.

Omar Pedrini, lo ricordiamo, sta girando l’Italia con Timoria – Viaggio senza vento (e dintorni), lunga tournée che lo vede, dopo 25 anni, riproporre live l’apprezzatissimo album dei Timoria Viaggio senza vento, ripercorrendone l’intera tracklist. Ma non solo: Angel, scritta negli anni di composizione di Viaggio senza vento e inedita fino allo scorso autunno, rappresenta una delle chicche di un concerto suggestivo e potente. L’avventura di Joe, cuore del concept album del 1993, continua dunque a rinnovare emozioni e ricordi in chi ha assistito alla sua partenza, accendendone di nuovi in coloro che solo oggi ne diventano spettatori. Inoltre, per l’artista sono previsti anche alcuni appuntamenti extra tour, tra collaborazioni e presentazioni della sua seconda autobiografia (la prima, Cane sciolto, è datata 28 settembre 2017), Angelo ribelle, pubblicata il 28 novembre scorso per i tipi de La nave di Teseo. Musicista, conduttore TV e radio, docente universitario, dal prossimo 21 ottobre Pedrini si metterà ancora una volta in gioco diventando co-protagonista, accanto ad Alessio Boni, di ‘66-’67: un mese di repliche per uno spettacolo teatrale che racconta le prospettive ironicamente opposte dalle quali un bresciano e un bergamasco guardano al mondo, tra bonarie rivalità e autentica amicizia.

LE DATE DEL TOUR (in aggiornamento)

26/07 – Julia Rock Contest, Latisana (UD)
01/08 – Suoni di Marca, Treviso
08/08 – Belluno di Sera, Belluno
14/08 – Rock in Melfi, Melfi (PZ)
28/08 – Parco Tittoni, Desio (MB)
30/08 – Bum Bum Festival, Trescore Balneario (BG)
31/08 – Festa di Santa Maria Iscalas, Cossoine (SS)
05/09 – Na Cosetta Estiva, Roma
05/10 – Oktobeer Fest, Trento
09/10 – Area Expo, Cerea (VR)

ALTRI APPUNTAMENTI:

28/07 – Festival del Libro, Roma | Presentazione Angelo ribelle
31/07 – Castello Sforzesco, Milano | Ospite di Dandy e Le Bestie
06/09 – Festa CRI, Verbania | Concerto in duo
04/10 – Festival del Libro, Perugia | per Lawrence Ferlinghetti con Giada Diano
05/10 – Rock’n Rolla, Bologna | Presentazione Angelo ribelle

Il tour Timoria – Viaggio Senza vento (e dintorni) è organizzato da Tube Agency; le prevendite sono aperte e disponibili nei principali circuiti di ticketing. Per ulteriori informazioni, vi rimandiamo alla pagina Facebook ufficiale dell’artista.

Alcuni contenuti o funzionalità non sono disponibili senza il tuo consenso all’utilizzo dei cookie!

Per poter visualizzare questo contenuto fornito da Facebook Like social plugin abilita i cookie: Clicca qui per aprire le tue preferenze sui cookie.

Chiara Rita Persico
Classe ’83, nerd orgogliosa e convinta, sono laureata con lode in ingegneria dei sogni rumorosi ed eccessivi, ma con specializzazione in realismologia e contatto col suolo. Scrivo di spettacolo da sempre, in italiano e in inglese, e da sempre cerco di capirne un po’ di più della vita e i suoi arzigogoli guardandola attraverso il prisma delle creazioni artistiche di chi ha uno straordinario talento nel raccontarla con sincerità, poesia e autentica passione.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci qui il tuo nome