La Retrospettiva Black Light alla 72esima edizione di Locarno Film Festival

Martedì 6 agosto 2019 in Piazza Grande la proiezione del film Do the Right Thing del 1989 di Spike Lee in edizione restaurata

0
Foto film Jackie Brown

La pellicola anticipa la panoramica sul cinema nero del 20esimo secolo

Dagli anni ’20 e ’30, parallelamente a Hollywood, nasce negli Usa il Black Cinema, la produzione di film destinati a un pubblico di soli neri nella quale fare confluire tutte le speranze di un popolo, quello afroamericano, soffocato e represso da una società bianca e razzista. Su questa base si svilupperà in seguito il cinema dei neri americani degli anni Settanta e Ottanta, simbolo di una dura lotta di emancipazione. Al tema è dedicata una sezione monografica intitolata Retrospettiva Black Light, curata da Greg de Cuir Jr.: dai race movies degli anni ’20 e ’30, alle pellicole emblematiche della blaxploitation degli anni ‘70, alle opere degli autori che hanno interpretato e rappresentato la loro epoca politica, fino ai nostri giorni. Lo scopo della rassegna è scardinare il concetto sociale e culturale di black e di indagare, attraverso l’analisi cinematografica, la visione di registi che hanno saputo trattare la tematica su un piano storico e politico. La panoramica Black Light si concentra sul cinema di colore proveniente dalle Americhe e dall’Europa nato da autori di etnie e vissuti differenti, background essenziale col quale dare forma alla propria visione. In Piazza Grande la rassegna sarà inaugurata martedì 6 agosto con la proiezione del film di Spike Lee Do the right thing (1989), presentato al pubblico in edizione restaurata in occasione dei 30 anni dalla sua realizzazione. Tra i race movies degli anni ’20 e ’30 saranno proiettati Within our gates di Oscar Micheaux (1920) e Borderline di Kenneth MacPherson (1930); gli anni ’70 saranno rappresenti al Locarno Film Festival con le pellicole Killer of sheep di Charles Burnett e West indies di Med Hondo. La sezione monografica si concluderà con la proiezione di pellicole di più recente uscita: Jackie Brown di Quentin TarantinoDrylongso di Cauleen SmithGhost Dog: the way of the Samurai di Jim Jarmusch e Still/here di Christopher Harris.

Alcuni contenuti o funzionalità non sono disponibili senza il tuo consenso all’utilizzo dei cookie!

Per poter visualizzare questo contenuto fornito da Facebook Like social plugin abilita i cookie: Clicca qui per aprire le tue preferenze sui cookie.

Pierfranco Bianchetti
Pierfranco Bianchetti , giornalista pubblicista e socio del Sindacato Nazionale Critici Cinematografici Italiani è laureato in Sociologia a Trento. Ex funzionario comunale, responsabile dell’Ufficio Cinema del Comune di Milano, ha diretto n l’attività del Cinema De Amicis fino alla chiusura nel 2001. Ha collaborato a Panoramica – I Film di Venezia a Milano, Locarno a Milano, Il Festival del Cinema Africano; Sguardi altrove; ha scritto sulle pagine lombarde de l’Unità e de Il Giorno, Spettacoli a Milano, Artecultura, Top Video; Film Tv; Diario e diversi altri periodici. Attualmente scrive per Cinecritica, collabora a Riquadro.com e cura il sito lombardo del SNCCI. Ha realizzato rassegne e cicli sul tema “Cinema e Storia” presso il “Civico Museo di Storia Contemporanea” di Milano e la Biblioteca Civica di Via Oglio.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci qui il tuo nome