“Radio Bruno Estate” Modena, racconto e fotogallery

1

Il Radio Bruno Estate torna a “casa” a Modena — come annuncia al microfono Alessia Ventura, conduttrice della serata insieme a Enzo Ferrari — dopo la passata stagione che lo aveva visto spostarsi in Piazza dei Mariti a Carpi, comune presso il quale ha sede proprio la radio organizzatrice dell’evento. Modena, dicevamo: una Piazza Roma che accoglie 9.200 persone in una calda giornata di fine luglio.

Già dalle prove, iniziate alle 16, gli artisti ricevono l’affetto dei fans in fila da ore sotto il sole per potersi accaparrare la sempre ambitissima transenna. Alle 18 entriamo anche noi della stampa, mentre sul palco c’è Baby K, che lascia poi il posto a Francesco Gabbani e progressivamente a tutti gli altri ospiti, fino ad arrivare alle 20, quando la kermesse prende ufficialmente il via con i talenti emergenti: Roberta Francomano e Matteo Camellini.

Tra i Big, il primo a salire sul palco è Nek: l’artista gioca in casa ed è perciò accolto dal pubblico con grandissimo entusiasmo; ma non c’è un attimo di tregua, perché dopo di lui è subito è il turno di Loredana Bertè: una standing ovation quando le viene assegnato il premio di Radio Bruno. «Per noi, Sanremo lo hai vinto tu», dicono i conduttori ai microfoni: dal boato del pubblico, è evidente che si tratti di una opinione condivisa. Seguono due idoli della componente femminile della piazza: Biondo, amatissimo dalle più giovani, e Francesco Renga, al quale vengono fatti i complimenti per i 35 anni di carriera. Tocca poi a Paola Turci, che con il suo carisma incanta e travolge il pubblico, e poi a Max Pezzali, che intona Sei un mito e fa ricordare ai quasi 50enni come me gli anni ’90. Finestra internazionale con l’esibizione di LP (Laura Pergolizzi), personalità vocale inconfondibile, accolta con grande calore dal pubblico. Ritorna sul palco del Radio Bruno Estate anche Francesco Gabbani, che con la sua Occidentali’s karma, vincitrice del Festival di Sanremo 2017, fa ballare la piazza. E, sempre rimanendo in tema dance, subito dopo di lui è il turno degli Ofenbach, il duo francese di DJ deep house e dance pop composto da Dorian Lo e César de Rummel.

Annalisa propone la sua Avocado toast, e anticipa un finale esplosivo: torna infatti sul palco Baby K, che intona Playa, grande successo di questa stagione, seguita da Emis Killa, che si scatena sulle note di Tijuana, Rollercoaster e Maracanà. La tappa modenese del Radio Bruno Estate termina così: ultimo appuntamento, il 6 settembre a Prato.

Di seguito, la nostra fotogallery:

1 COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci qui il tuo nome