Queen, dal 6 settembre “Ballet For Life” in DVD e Blu-ray

In occasione del 73.mo compleanno di Freddie Mercury, Universal pubblica in una edizione da collezione il documentario sul balletto del 1997 ispirato alle musiche dei Queen, con interviste esclusive e imperdibili contenuti speciali.

0
Queen

Freddie Mercury, una delle più grandi stelle della Musica contemporanea, il 5 settembre di quest’anno avrebbe compiuto 73 anni. L’AIDS ha fermato crudelmente il suo viaggio il 24 novembre del 1991, trasformandolo in mito e apponendo un sigillo di eternità a un talento e un carisma tanto ineguagliabili quanto immuni alla corruzione di tempo e mode, come testimonia anche il successo planetario di Bohemian Rhapsody, film campione di incassi della stagione premiato con quattro Oscar lo scorso febbraio. Il 6 settembre, la Universal Music omaggerà l’immenso artista con la pubblicazione, in DVD e Blu-ray, di Ballet For Life, spettacolo andato in scena per la prima volta nel 1997 che, cucendo con sartoriale perizia le coreografie del maestro francese Maurice Béjart, la musica dei Queen e di Mozart e i costumi della maison Versace (Béjart dedicherà proprio al fondatore Bolero for Gianni, nel 1999, due anni dopo la sua morte), è assurto meritatamente al rango di evento, per la qualità tecnico-estetica e per il suo valore simbolico: Ballet For Life, infatti, è l’abbraccio di tre forme d’Arte differenti per celebrare la più perfetta di esse: la vita stessa.

Prodotto da Simon LuptonJim Beach, la regia porta la firma di Lynne Wake, ex ballerina classica e poi filmmaker, che in una intervista dello scorso anno racconta:«Il terrore dell’AIDS era dilagante nel mondo della danza negli anni ’90, e alcuni miei amici che erano stati ballerini ne morirono. Béjart creò questo balletto perché aveva perso Jorge Donn, meraviglioso, bellissimo, bizzarro ballerino argentino. Era l’amore della sua vita, e Béjart lo perse nel 1992. Questo balletto è il modo che Béjart ha scelto per provare a capire come si possa lavorare e vivere senza qualcuno». La morte di Donn e quella di Freddie Mercury rappresentarono infatti il motore principale della nascita dello spettacolo: due simboli a incarnare il dolore per la scomparsa di una intera generazione di artisti a causa di una patologia oggetto come poche altre di una stigmatizzazione sociale tale da rallentare notevolmente la ricerca su eziologia e terapie.

Ballet for Life è anche il primo spettacolo teatrale per il quale i Queen autorizzano l’utilizzo della loro musica: «Questo è probabilmente il documentario più commovente e intrigante dei Queen nel quale sono stato coinvolto. Fino a ora “Ballet For Life” mi ha sempre suscitato grande curiosità, perché nato in un periodo in cui ci chiedevamo tutti quale sarebbe stato il futuro dei Queen. Ma poter vedere le prove della compagnia di danza che si prepara ad andare in tour e sentire Roger e Brian spiegare cosa significasse per loro far parte di quel progetto, rivela che lavoro incredibile sia stato e quanto fosse importante per i Queen. Spero solo che questo documentario aiuti altri fan a fare la stessa scoperta», queste le parole del producer Lupton.

Il DVD e il Blu-ray includono il balletto completo, registrato a Losanna nel 1996 (la prima mondiale fu al Theatre National de Chaillot di Parigi il 17 gennaio 1997), e un’ora di interviste ai protagonisti — tra essi, come si diceva in precedenza, Brian May e Roger Taylor — realizzate nel 2018. Ad arricchire ulteriormente quest’opera da collezione, due extra: le immagini esclusive del making of e le riprese della performance di Elton John sulle note di The show must go on proprio in occasione della première parigina, ultima esibizione live del gruppo con John Deacon al basso.

IL TRAILER DI BALLET FOR LIFE

Alcuni contenuti o funzionalità non sono disponibili senza il tuo consenso all’utilizzo dei cookie!

Per poter visualizzare questo contenuto fornito da Google Youtube abilita i cookie: Clicca qui per aprire le tue preferenze sui cookie.

 

Alcuni contenuti o funzionalità non sono disponibili senza il tuo consenso all’utilizzo dei cookie!

Per poter visualizzare questo contenuto fornito da Facebook Like social plugin abilita i cookie: Clicca qui per aprire le tue preferenze sui cookie.

Chiara Rita Persico
Classe ’83, nerd orgogliosa e convinta, sono laureata con lode in ingegneria dei sogni rumorosi ed eccessivi, ma con specializzazione in realismologia e contatto col suolo. Scrivo di spettacolo da sempre, in italiano e in inglese, e da sempre cerco di capirne un po’ di più della vita e i suoi arzigogoli guardandola attraverso il prisma delle creazioni artistiche di chi ha uno straordinario talento nel raccontarla con sincerità, poesia e autentica passione.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci qui il tuo nome