Fedra, un film di Jules Dassin (1962)

Martedì 13 agosto 2019 alle ore 21.00 al TTB Teatro Tascabile di Bergamo la proiezione del dramma diretto dal regista americano dedicato al mito di Fedra

0
Foto film Fedra

Nella rassegna dei classici della Lab80

Sceneggiato da Margarita Liberaki, il film di Jules Dassin (Rififi) trasferisce sul grande schermo l’antico mito di Fedra e Ippolito nella Grecia contemporanea: Phaedra, una signora di grande classe (Melina Mercouri), si innamora follemente di Alexis (Anthony Perkins), figlio di prime nozze di suo marito Thanos (Raf Vallone), un ricco armatore. Ne nasce una passione travolgente per entrambi, ma quando il giovane su volere del padre accetta di sposare una ricca ereditiera, accecata dalla gelosia lei confessa al marito la tresca. La tragedia colpirà tutti i protagonisti della storia. Jules Dassin, utilizzando lo splendido bianco e nero di Jacques Natteau e le musiche di Mikis Theodorakis, dirige la moglie Melina Mercouri in questo folgorante melodramma oggi assai datato, ma all’epoca carico di erotismo elegante. Dassin, emigrato in Europa dagli Stati Uniti a causa del maccartismo, nel maggio 1954 conosce l’attrice greca al festival di Cannes. Con lei formerà una delle coppie artistiche più solide nella vita privata e in quella professionale (Mai di domenica; Topkapi; Alle 10,30 di una sera d’estate; Promessa all’alba).

Alcuni contenuti o funzionalità non sono disponibili senza il tuo consenso all’utilizzo dei cookie!

Per poter visualizzare questo contenuto fornito da Facebook Like social plugin abilita i cookie: Clicca qui per aprire le tue preferenze sui cookie.

Pierfranco Bianchetti
Pierfranco Bianchetti , giornalista pubblicista e socio del Sindacato Nazionale Critici Cinematografici Italiani è laureato in Sociologia a Trento. Ex funzionario comunale, responsabile dell’Ufficio Cinema del Comune di Milano, ha diretto n l’attività del Cinema De Amicis fino alla chiusura nel 2001. Ha collaborato a Panoramica – I Film di Venezia a Milano, Locarno a Milano, Il Festival del Cinema Africano; Sguardi altrove; ha scritto sulle pagine lombarde de l’Unità e de Il Giorno, Spettacoli a Milano, Artecultura, Top Video; Film Tv; Diario e diversi altri periodici. Attualmente scrive per Cinecritica, collabora a Riquadro.com e cura il sito lombardo del SNCCI. Ha realizzato rassegne e cicli sul tema “Cinema e Storia” presso il “Civico Museo di Storia Contemporanea” di Milano e la Biblioteca Civica di Via Oglio.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci qui il tuo nome