20 Agosto 1958, nasce David O. Russell

0

“giro ogni film e ogni scena come se fossero i miei ultimi”

David Owen Russell, regista sulla cresta dell’onda da qualche anno, anche se la sua carriera da un certo punto di vista è stata piuttosto “diesel”. I suoi primi film, sempre molto ben accolti dalla critica (e, particolare molto importante, molto apprezzati dagli attori) non riescono a uscire da una certa nicchia, incluso Three kings (1999), film sulla prima guerra in Iraq con George Clooney (ancora non famosissimo) e Mark Wahlberg, e I love Huckabees (2004, il titolo in realtà ha l’iconcina del cuore a sostutiore la parola “love”, ma sulla tastiera non c’è).

Il film della svolta è del 2010 (a 52 anni), quando con The fighter riesce a conquistare nomination agli Oscar in tutte le principali categorie, incluse le 4 riservate agli attori, cosa che riuscirà a ripetere per altre due volte (!); si ripete, infatti, nel 2012 con Il lato positivo, prima collaborazione con Bradley Cooper, Jennifer Lawrence e Robert De Niro; e nel 2013 con American hustle,nel quale mette assieme i suoi 4 attori preferiti. Del 2015 invece è Joy, film che ripropone Jennifer Lawrence, ormai la sua musa.

Regista che predilige film corali, raccontati, con scene cariche emotivamente (a volte pure troppo, come affermano i suoi detrattori), mai lineari, e nei quali l’attore venga valorizzato spingendolo sempre oltre il limite (spesso lascia che improvvisino), una delle voci più caratteristiche dell’attuale panorama di Hollywood. Sul suo stile, afferma: «non penso di dover “mandare un messaggio… sono più interessato alle persone».

Altre ricorrenze

  • 1937, nasce Andrei Konchalovsky, regista de Il leone d’inverno e I diffidenti
  • 1974, nasce Amy Adams, attrice di The fighter e American hustle
  • 1981, nasce Ben Barnes, attore di Dorian Gray e Le Cronache di Narnia
  • 1983, nasce Andrew Garfield, attore di The amazing Spiderman e Non lasciarmi

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci qui il tuo nome