The Rider- Il sogno di un cowboy

Il dramma esistenziale di un'ex stella dei rodei

0

The Rider – Il sogno di un cowboy
di Chloé Zhao
con Brady Jandreau, Mooney, Tim Jandreau, Lilly Jandreau, Leroy Pourier, Cat Clifford

Tutti i cowboy che vedrete in questo film sono indiani. Lakota. Della riserva di Pine Ridge. Parenti. E non sono attori professionisti. La regista è cinese, innamorata dell’occidente. La storia è quella di Brady, giovane stella dei rodei che dopo l’ennesima brutta caduta, un coma e una placca che gli tiene insieme il cranio, scopre che non ha più un futuro nell’universo della doma dei cavalli selvaggi. I medici gli proibiscono di tornare ai rodei. Morirebbe. E ha un padre dissipatore che gli vende anche il cavallo preferito, una sorella autistica e un amico ridotto allo stato vegetale. Deve decidere se tornare in sella o no, e quindi vivere o morire. Non aspettatevi esplosioni di furia o spettacolo di cavalli che scalciano. In parte c’è ma è un passaggio obbligato in questo western esistenziale, contemplativo, dai ritmi a volte letargici da cinema Indy, fotografato quasi sempre in luce d’alba o di tramonto  come un documentario ipnotico. L’equivalente potrebbe essere un film sul kung fu girato da un regista occidentale con veri monaci Shaolin in continua meditazione e che non combattono mai. Il film ha vinto l’Art Cinema Award alla Quinzaine des réalisateurs a Cannes 70.e quattro candidature agli Independent Spirit Awards

Alcuni contenuti o funzionalità non sono disponibili senza il tuo consenso all’utilizzo dei cookie!

Per poter visualizzare questo contenuto fornito da Google Youtube abilita i cookie: Clicca qui per aprire le tue preferenze sui cookie.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci qui il tuo nome