Venezia 76. Fellini fine mai

Federico Fellini nel ricordo di Eugenio Cappuccio

0

Fellini fine mai di Eugenio Cappuccio, che fu in vari modi assistente e collaboratore dell’ultimo Fellini, è un’affettuosa risistemazione di ricordi personali e di materiali d’archivio Rai che si accompagnano ai frammenti di cinegiornali che in questi giorni talvolta aprono le proiezioni festivaliere e preparano il terreno al Centenario della nascita del maestro (nel 2020). Non è tutto materiale inedito (molte sono parti della famosa intervista di Zavoli), ma a volte la nuova sintesi mette in nuova luce vecchie cose divertenti, soprattutto sulla genesi di alcuni capolavori, sull’aneddotica, sulla proverbiale capacità di Fellini di usare i sogni e le bugie (o di mentire sull’uso dei sogni e della verità) e soprattutto sulle opere che il grande Federico non fece: il film su Castaneda e Il viaggio di G. Mastorna, una vera avventura nell’aldilà in cui era stato coinvolto anche Buzzati. Testimonianze di attori amici e collaboratori per un mito che non si consuma ma cresce nelle riletture.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci qui il tuo nome