Venezia 76. QiQiu- Il palloncino

I preservativi sembrano palloncini, ma in Tibet è meglio non giocarci

0

QiQiu (il palloncino) in Orizzonti è il ritorno del regista tibetano Pema Tedsen a Venezia (nel 2015 portò Tharlo). Il palloncino del titolo è in realtà il preservativo (anzi due) che il governo cinese dà ai pastori dell’altipiano per ottemperare alla politica demografica dei due figli a testa e che i figli monelli del pastore protagonista usano come palloncini per poverissimi giochi. Questo innesca una serie di conseguenze a volte buffe a volte tristi e molto tibetane: ruotano le storie di una zia andata monaca che forse ritrova un antico amore, un nonno che recita in continuazione om mani padme hum e che quando muore ha un problema a reincarnarsi se al terzo figlio il pastore deve pagare una multa, di un caprone molto prolifico che è un po’ il monito e l’alter ego ironico del protagonista. Ci sono anche palloncini veri e a quelle altitudini, in quell’aria sottile, sono leggeri e fuggevoli come il film

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci qui il tuo nome