Hamlet, la versione cinematografica di Kenneth Branagh

Giovedì 5 settembre 2019 alle ore 15.00 al MIC- Museo Interattivo Cinema Milano la pellicola tratta dal dramma di Shakespeare del 1623

0

Nell’ambito della rassegna Preraffaelliti. Amore e desiderio

Elsinore, Danimarca. Il principe Amleto scopre che il padre è stato ucciso dallo zio Claudio che, sposando la vedova Gertrude, ha ereditato il trono. Amleto decide quindi di fingersi pazzo per preparare la sua vendetta.  Gli intrighi di corte condurranno alla tragedia finale. Nel 1996 Kenneth Branagh, attore e regista cresciuto alla Royal Shakespeare Company, sceglie di ambientare Hamlet, vicenda nel XIX secolo, nel palazzo di Blenhim a Oxford, utilizzando un cast di prim’ordine: Richard Attenborough (l’ambasciatore inglese), Charlton Heston (Il capocomico), Billy Crystal (il becchino), Julie Christie (Gertrude), Derek Jacobi (Claudio), Jack Lemmon (Marcello), Gérard Depardieu (Reynaldo), Kate Winslet (Ofelia), Robin Williams (Osric), Richard Briers (Polonio), Brian Blessed (Fantasma), concedendosi il ruolo principale di Amleto. La pellicola, sontuosa e avvincente, è stata girata in due versioni, una integrale in 70 mm e una più breve in 35 mm.

Alcuni contenuti o funzionalità non sono disponibili senza il tuo consenso all’utilizzo dei cookie!

Per poter visualizzare questo contenuto fornito da Facebook Like social plugin abilita i cookie: Clicca qui per aprire le tue preferenze sui cookie.

Pierfranco Bianchetti
Pierfranco Bianchetti , giornalista pubblicista e socio del Sindacato Nazionale Critici Cinematografici Italiani è laureato in Sociologia a Trento. Ex funzionario comunale, responsabile dell’Ufficio Cinema del Comune di Milano, ha diretto n l’attività del Cinema De Amicis fino alla chiusura nel 2001. Ha collaborato a Panoramica – I Film di Venezia a Milano, Locarno a Milano, Il Festival del Cinema Africano; Sguardi altrove; ha scritto sulle pagine lombarde de l’Unità e de Il Giorno, Spettacoli a Milano, Artecultura, Top Video; Film Tv; Diario e diversi altri periodici. Attualmente scrive per Cinecritica, collabora a Riquadro.com e cura il sito lombardo del SNCCI. Ha realizzato rassegne e cicli sul tema “Cinema e Storia” presso il “Civico Museo di Storia Contemporanea” di Milano e la Biblioteca Civica di Via Oglio.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci qui il tuo nome