Levante si racconta attraverso vecchie e nuove canzoni al Teatro Romano di Verona

0

Giunto ormai all’ultima data (nel caso in cui lo show di Taormina, rimandato a causa del maltempo, non fosse recuperato), il tour estivo di Levante arriva al Teatro Romano di Verona. La location di sicuro ha un fascino indiscusso, ma la cantautrice siciliana sorprende ancora una volta per l’intensità con cui riesce a raccontarsi. Lo show è essenziale, e ciò che attira l’attenzione a livello scenico è solo il look curatissimo e sempre molto personale di Levante, avvolta da un soprabito piumato azzurro cielo e capace di ballare e saltare su un paio di bellissimi sandali neri tacco 15.

Non ha bisogno di enormi led alle sue spalle o giochi pirotecnici per costruire il suo spettacolo, Levante. Lo show è lei stessa, che si racconta a 360 gradi attraverso le sue canzoni, senza nascondere l’emozione nel cantare in anteprima 3 brani che faranno parte del suo prossimo album, Magmamemoria, in uscita il 4 ottobre. Le nuove canzoni — Se non ti vedo non esisti, Questa è l’ultima volta che ti dimentico Magmamemoria  — creano un’atmosfera rarefatta, soprattutto Magmamemoria, che la cantautrice interpreta davvero con il cuore in gola. Il pubblico entusiasta segue in un’altalena di emozioni il repertorio di Levante, che fra una lacrima (che non macchia) e un’altra inserisce le trascinanti Non me ne frega niente, Pezzo di me, Alfonso e la suggestiva Lo stretto necessario, dedicata alla sua bellissima Sicilia. Il concerto è un continuo raccontarsi come ad uno specchio, una sorta di catarsi che serve soprattutto a lei, a Levante, come se a ogni canzone ogni ferita facesse meno male. Vita vissuta e musica diventano una cosa sola, e bisogna essere emotivamente pronti ad accogliere qualcosa in cui, inevitabilmente, vi ritroverete.

La scaletta:

  1. Cuori d’artificio
  2. Nuvola
  3. Diamante
  4. Ciao per sempre
  5. Se non ti vedo non esisti
  6. 1996 La stagione del rumore
  7. Come quando fuori piove
  8. Io ti maledico
  9. Duri come me
  10. Memo
  11. Caruso Pascoski
  12. Sbadiglio
  13. Pose plastiche
  14. Io ero io
  15. Abbi cura di te
  16. Questa è l’ultima volta che ti dimentico
  17. Non me ne frega niente
  18. Di tua bontà
  19. Le lacrime non macchiano
  20. Gesù Cristo sono io
  21. Magmamemoria
  22. Tutti i santi giorni
  23. Lasciami andare
  24. Andrà tutto bene
  25. Pezzo di me
  26. Alfonso
  27. Lo stretto necessario

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci qui il tuo nome