Paul McCartney apre a Glastonbury 2020: «Esiste una possibilità»

0

Ospite dello show “Listen to Zoe The Ball” della BBC, in occasione del lancio di Hey Grandude, il suo nuovo libro per bambini, Paul McCartney si è sbottonato in una lunga chiacchierata, anticipando, tra l’altro, delle intenzioni per il prossimo anno.

«Ho finito da poche settimane il tour — ha detto — perciò mi sto prendendo del tempo per me. Poi entro fine anno credo che finirò di scrivere le canzoni del musical [che debutterà a fine 2020]».

Nel 2020 cadrà anche il cinquantennale del Glastonbury Festival e, riguardo una sua possibile partecipazione, ha detto: «La gente dice che sarebbe una cosa bella se lo facessi, quindi ci sto iniziando a pensare. Abbiamo suonato lì molto tempo fa [nel 2004], quindi forse è giusto il momento di tornarci. Dovrei mettere a posto alcune cose, sicuramente non è ancora in programma, ma sta iniziando a diventare una possibilità, seppur remota. Al momento non c’è niente di deciso, ma la gente sta iniziando a parlarne…».

McCartney, tra l’altro, avrebbe degli sponsor molto particolari: «I miei figli mi dicono: “Papà, dobbiamo parlare di Glastonbury”, e penso di sapere cosa intendano».

Questa l’ultima partecipazione di Paul al Glastonbury Festival:

Alcuni contenuti o funzionalità non sono disponibili senza il tuo consenso all’utilizzo dei cookie!

Per poter visualizzare questo contenuto fornito da Google Youtube abilita i cookie: Clicca qui per aprire le tue preferenze sui cookie.

Alcuni contenuti o funzionalità non sono disponibili senza il tuo consenso all’utilizzo dei cookie!

Per poter visualizzare questo contenuto fornito da Facebook Like social plugin abilita i cookie: Clicca qui per aprire le tue preferenze sui cookie.

Mattia Luconi
Di origini torinesi, ma trapiantato ormai da diversi anni in quella magnifica terra che ha dato i natali ai più grandi musicisti italiani, l'Emilia. Idealista e sognatore per natura, con una spiccata sindrome di Peter Pan e con un grande amore che spazia dal Brit rock passando per quello a stelle e strisce, fino ai grandi interpreti italiani. Il tutto condito da una passione pura, vera e intensa per la musica dal vivo.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci qui il tuo nome