Luciano – Un abbraccio senza confini, Modena per Pavarotti

0

Ieri, 6 settembre, al Teatro Comunale Luciano Pavarotti di Modena, è andato in scena Luciano – Un abbraccio senza confini, una delle cinque date tra settembre e ottobre dedicate a Luciano Pavarotti: così la città omaggia il Maestro nel dodicesimo anniversario della scomparsa.

 

Il programma della serata ha visto alternarsi sul palco artisti lirici e pop della musica italiana come Fiorella Mannoia, e il cantautore Giovanni Caccamo, i tenori Marcello Giordani e Lorenzo Licitra (X Factor 2017), la Corale G. Rossini e due giovani promesse della lirica: Giuseppe Infantino e Giulia Mazzola. A introdurre la serata, Nicoletta Mantovani, vedova del grande tenore e direttore artistico della manifestazione.

La presentazione dello spettacolo è stata invece affidata a Cristina Parodi, che dopo la prima esibizione ha chiesto che un forte applauso fosse dedicato proprio a Big Luciano.

La scaletta della serata:

Corale G.Rossini/Giuseppe Infantino (tenore) – La Ghirlandeina
Giulia Mazzola (soprano) – Signore, ascolta
Marcello Giordani (tenore) – Non piangere, Liù
Giovanni Caccamo – La cura, Eterno
Lorenzo Licitra e Giulia Mazzola – Barcelona
Fiorella Mannoia – Sempre e per sempre, Quello che le donne non dicono
Giuseppe Infantino – Ella mi fu rapita
Marcello Giordani – Mi batte il cor
Giuseppe Infantino e Giulia Mazzola – Parigi, o cara
Lorenzo Licitra e Giulia Luzi – Ama e cambia il mondo
Giovanni Caccamo e Lorenzo Licitra – Image
Fiorella Mannoia – Povera patria, Caruso (versione con Luciano Pavarotti, 2001)
Corale G.Rossini – Va, pensiero

Una serata di buona musica e di potenti emozioni in un Teatro stracolmo (persone in fila dalle prime ore del mattino per riuscire ad avere un biglietto); momento forse più commovente, il duetto virtuale tra Fiorella Mannoia e Luciano Pavarotti sulle note di Caruso, con standing ovation finale. Apprezzatissimi tutti i protagonisti, da Caccamo a Licitra, al tenore Giordani, ai giovani Giuseppe Infantino e Giulia Mazzola, per non dimenticare al pianoforte Paolo Andreoli e Claudio Storniolo, e agli archi l’Ensemble Gocce d’Opera.

Un ringraziamento speciale alla “Fondazione Luciano Pavarotti” e al Teatro Comunale di Modena per averci invitato.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci qui il tuo nome