“Libertè”, a Modena la grinta di Loredana (fotogallery)

0

Loredana Bertè con il suo Libertè Summer Tour 2019 arriva a Modena, all’Arena sul Lago: nonostante le condizioni meteo incerte (ha piovuto fino a un’ora prima del concerto), alle 21:30 è tutto pronto, si parte. Una pioggia di colori con bellissime luci e una Bertè che sembra una tigre: si apre con Maledetto luna park, seguita subito da uno dei suoi più grandi successi, Il mare d’inverno; il concerto è un bello spettacolo tra pezzi del passato e quelli recenti, e non poteva mancare il pensiero a Mia Martini:«una ferita ancora aperta, con lei è morta una parte di me», dice Loredana, e il pubblico risponde con un lungo applauso commosso. A cantare è anche Aida Cooper (che il 20 settembre pubblicherà il nuovo album Kintsugi Amica Mia, in cui rende omaggio proprio a Mia) con il brano Quante volte per poi cambiare il ritmo con Indocina. Non si riesce più a stare seduti: e così, tutti in piedi contro le transenne del palco a ballare, a cantare, a chiamare Loredana, e vai con Non sono una signora, seguita da Sei bellissima, Tequila e San Miguel, E la luna bussò. Loredana, attrezzata con un’asta da selfie, gira sul palco riprendendo tutti quelli che hanno lavorato per realizzare lo spettacolo, compresi noi giù fra il pubblico, e alla fine saluta commossa ringraziando per l’affetto e per esserci ancora ad applaudirla, dopo 40 anni di carriera. Gratitudine reciproca.

LA SCALETTA DEL CONCERTO:

Maledetto luna park
Il mare d’inverno
Babilonia
Notti senza luna
Una donna come me
Cosa ti aspetti da me
Messaggio dalla luna
Petala / Esquinas / Jazz

Mi manchi
Una sera che piove
Luna
Quante volte
Ballo sola
Stare fuori / Madre metropoli / Indocina
Liberté
Anima carbone
Dedicato
Non sono una signora
Sei bellissima
Tequila e San Miguel
Questa sera non ti dico no
E la luna bussò

LA NOSTRA FOTOGALLERY:

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci qui il tuo nome