cortoLovere, torna il festival del cortometraggio

Dal 23 al 28 settembre 2019 il festival internazionale di cortometraggi presieduto dal cartoonist Bruno Bozzetto e dallo storico del cinema Gianni Canova

0

Un’edizione dedicata alla commedia italiana

Fin dalla scorsa edizione, cortoLovere pone particolare attenzione ai diversi generi cinematografici, da sempre principali strumenti di originalità e rinascita del nostro cinema. Una formula che sarà riproposta, mettendo al centro sua maestà la commedia. Sarà infatti l’attrice Barbara Bouchet a essere insignita del titolo di “Signora del Lago” 2019, già assegnato negli scorsi anni a Sandra Milo ed Erika Blanc. La presenza dell’attrice, durante la serata di gala di sabato 28 settembre al Teatro Crystal di Lovere, sarà l’occasione per ripercorrere la grande stagione dei generi del nostro cinema, dalla commedia al poliziottesco, di cui è stata protagonista. Inoltre sarà proiettato Per le antiche scale di Mario Bolognini, con protagonista proprio la Bouchet, che sarà presente in sala (venerdì 27 settembre ore 18.00 Cinema Teatro Crystal). Da lunedì 23 a giovedì 26, ogni giorno alle 18.00 presso il Teatro Crystal, proiezione di un film di Carlo ed Enrico Vanzina, omaggio a Neri Parenti con la proiezione di Ho vinto la lotteria di Capodanno (mercoledì 25 settembre ore 21) e a Massimiliano Bruno con Gli ultimi saranno gli ultimi (giovedì 26 settembre ore 21). Inoltre, per celebrare il prossimo premio Oscar alla carriera a Lina Wertmüller, la serata del 23 settembre sarà dedicata al tema “al cinema l’abito fa sempre il monaco” con la proiezione di Mimì metallurgico ferito nell’onore introdotta da Gianni Canova e l’intervento (in collegamento) della costumista e scenografa Daniela Ciancio, vincitrice di due David di Donatello. Spazio anche alla letteratura con la presentazione del libro M. Il figlio del secolo di Antonio Scurati, Premio Strega 2019, presente a Lovere anche in qualità di giurato, sabato 28 settembre alle ore 11.00. Nel pomeriggio, dalle 16.00 presentazione anche dei libri Carlo & Enrico Vanzina. Artigiani del cinema popolare di Rocco Moccagatta, Mio Fratello Carlo di Enrico Vanzina e Non fate come me di Massimiliano Bruno. Per il concorso cortometraggi, cortoLovere propone due sezioni competitive: il concorso internazionale dedicato a cortometraggi provenienti da tutto il mondo, e Occhi sul Lago, aperto a giovani registi che realizzeranno il proprio corto di genere durante il festival, potendo contare sulle suggestive location lacustri e l’aiuto di professionisti del settore.

Alcuni contenuti o funzionalità non sono disponibili senza il tuo consenso all’utilizzo dei cookie!

Per poter visualizzare questo contenuto fornito da Facebook Like social plugin abilita i cookie: Clicca qui per aprire le tue preferenze sui cookie.

Pierfranco Bianchetti
Pierfranco Bianchetti , giornalista pubblicista e socio del Sindacato Nazionale Critici Cinematografici Italiani è laureato in Sociologia a Trento. Ex funzionario comunale, responsabile dell’Ufficio Cinema del Comune di Milano, ha diretto n l’attività del Cinema De Amicis fino alla chiusura nel 2001. Ha collaborato a Panoramica – I Film di Venezia a Milano, Locarno a Milano, Il Festival del Cinema Africano; Sguardi altrove; ha scritto sulle pagine lombarde de l’Unità e de Il Giorno, Spettacoli a Milano, Artecultura, Top Video; Film Tv; Diario e diversi altri periodici. Attualmente scrive per Cinecritica, collabora a Riquadro.com e cura il sito lombardo del SNCCI. Ha realizzato rassegne e cicli sul tema “Cinema e Storia” presso il “Civico Museo di Storia Contemporanea” di Milano e la Biblioteca Civica di Via Oglio.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci qui il tuo nome