Il nuovo libro de Lo Stato Sociale e un “live writing” entusiasmante

0
Lo Stato Sociale
Foto di Giuseppe Palmisano

È  uscito ieri Sesso, droga e lavorare, il nuovo romanzo (edito da Il Saggiatore) de Lo Stato Sociale.

Dopo il successo de Il movimento è fermo e Andrea, la band torna ad affacciarsi al mondo dell’editoria a conferma della volontà di non limitarsi al solo campo musicale. L’esigenza di fare sempre cose nuove e diverse è da sempre uno dei motori dei règaz, che scelgono di tornare con un romanzo di formazione generazionale, che riflette sul mondo del lavoro di oggi e cosa voglia dire crescerci dentro.

Insieme all’autore, Alberto “Albi” Cazzola, tutta la band è attualmente impegnata in una serie di incontri di live writing, partiti ieri sera da Bologna e che nei prossimi giorni abbracceranno tutta la penisola. Una bella occasione per ritrovare “dal vivo” uno dei gruppi più genuini e divertenti attualmente in circolazione.

Se dovessi scegliere una parola per descrivere questi live writing è condivisione: una condivisione totale con il pubblico presente, vero protagonista, insieme ai ragazzi sul palco. Tra alcuni estratti del libro, letti da Lodo Guenzi e delle canzoni (Fare mattina, La musica non è una cosa seria e Una vita in vacanza), cantate da Enrico “Carota” Roberto, Lodo e Francesco “Checco” DraicchioAlbi ha voluto che il pubblico raccontasse le proprie esperienze in fatto di Sesso, droga e lavoro (come dice il titolo). E mentre gli ospiti si aprivano, Alberto “Bebo” Guidetti prendeva nota di ogni parola, parafrasandola con ironia, e fornendo, a fine serata, la vera storia dell’incontro.

Il risultato finale è una presentazione che scorre veloce, molto divertente e con notevoli punte di umorismo e di gioco, in pieno stile Lo Stato Sociale.

Questi i prossimi appuntamenti:

Torino 20 settembre | 21
Circolo dei lettori

Milano 21 settembre | 18.30
Feltrinelli, piazza Piemonte

Firenze 23 settembre | 18.30
Feltrinelli Red

Roma 24 settembre | 18.30
Feltrinelli, via Appia

Velletri 25 settembre | 18.30
Mondadori

Bari 26 settembre | 18.30
Feltrinelli, via Melo

Napoli 27 settembre | 18.30
Feltrinelli, piazza dei Martiri

Alcuni contenuti o funzionalità non sono disponibili senza il tuo consenso all’utilizzo dei cookie!

Per poter visualizzare questo contenuto fornito da Facebook Like social plugin abilita i cookie: Clicca qui per aprire le tue preferenze sui cookie.

Mattia Luconi
Di origini torinesi, ma trapiantato ormai da diversi anni in quella magnifica terra che ha dato i natali ai più grandi musicisti italiani, l'Emilia. Idealista e sognatore per natura, con una spiccata sindrome di Peter Pan e con un grande amore che spazia dal Brit rock passando per quello a stelle e strisce, fino ai grandi interpreti italiani. Il tutto condito da una passione pura, vera e intensa per la musica dal vivo.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci qui il tuo nome