22 Settembre 1995, esce Seven

0

Dopo Alien 3, il regista David Fincher aveva deciso di tornare a dirigere video musicali, definendola “un’esperienza frustrante e senza costrutto”. Si fece convincere dallo sceneggiatore Andrew Kevin Walker a tentare un’altra volta, e stavolta il regista di Denver fa centro, inaugurando una carriera brillante (citiamo, solo a titolo esemplificativo, Fight Club e The Social Network). Seven, che si apre e chiude con alcuni dei più disturbanti titoli di testa e di coda mai visti (del resto Fincher aveva pure diretto Marilyn Manson), è un poliziesco dall’impianto classico sulla caccia ad un serial killer che punisce i Sette Peccati Capitali, nobilitato da uno sviluppo che davvero ti tiene incollato dall’inizio alla fine, e una fotografia dalla colorazione molto particolare , che dà un particolare tocco di “lurido” al mood del film, e allo stato emotivo dominante. A tutt’oggi, mantiene un’aura malvagia, così come era inteso da Fincher, che voleva che Seven rappresentasse una dissertazione sul male, ispirandosi molto a L’esorcista (anche se decisamente  più cruenta dell’altro).

Ottime le interpretazioni: Morgan Freeman e Brad Pitt (che tornerà a recitare per Fincher nel 1999 per Fight Club), nei panni del maestro e del novellino; Gwyneth Paltrow, al tempo fidanzata di Pitt; e Kevin Spacey, all’anno della svolta nella sua carriera: non solo qui è il disturbante killer John Doe, ma lo stesso anno interpreta sullo schermo i Soliti Sospetti (vincendo l’Oscar).

Finale agghiacciante, per il quale si dice Brad Pitt si batté, minacciando di togliere il suo supporto se fosse stato edulcorato.

Altre ricorrenze

  • 1988, esce L’ultima tentazione di Cristo di Martin Scorsese, contestatissimo. Grande colonna sonora di Peter Gabriel
  • 1960, nasce Scott Baio attore di cinema ma soprattutto TV (Happy Days)
  • 1997, muore Marcel Marceau, attore e leggendario mimo
  • 1999, muore George C. Scott, attore de Il dottor Stranamore e Patton (Oscar Miglior Attore 1971)

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci qui il tuo nome